Italian English French Spanish

Una tecnologia per il sequenziamento del DNA permette di tracciare la mappa delle alterazioni in grado di scatenare leucemie, linfomi e tumori. Al Policlinico Sant’Orsola di Bologna questa tecnologia è oggi disponibile presso il dipartimento di ematologia e scienze oncologiche.

Si tratta di una tecnologia avanzata, resa disponibile da Roche con la sua piattaforma 454, che le strutture  ospedaliere italiane possono ora acquistare per ottenere la lettura multipla e parallela di singoli frammenti di Dna. Grazie a questa tecnologia in poco tempo si possono leggere moltissime basi, individuando la cura specifica rispetto alla lesione riscontrata, risparmiando tempo e denaro.

“Senza questa tecnologia – ha spiegato il professor  Giovanni Martinelli dell’Istituto di Ematologia di Bologna - la ricerca della alterazioni e distruzioni genetiche sarebbe come cercare in un albergo, stanza per stanza, quella dove c'è una perdita d'acqua”.

Articoli correlati



Practice to Policy® Health Awards

 Practice to Policy Health Awards

Practice to Policy® Health Awards è un premio bandito da Intercept Pharmaceuticals con l'obiettivo di sovvenzionare proposte e idee innovative mirate al sostegno delle persone affette da colangite biliare primitiva (CPB), una rara malattia autoimmune del fegato.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 30 giugno 2017. Clicca QUI per ulteriori informazioni sull'iniziativa e sulle modalità di partecipazione.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni