Ci sono finalmente i 100 milioni di euro più volte chiesti dai malati di Sla per interventi a favore dell’assistenza. La decisione è stata presa ieri durante i lavori della Camera sulla Legge di Stabilità. L’Aisla – Associazione Italiana Sla presieduta da Mario Melazzini ha espresso oggi in una nota la sua soddisfazione per il riusultato raggiunto e un sentito ringraziamento soprattutto verso quei malati che,  lo scorso 16 novembre, nonostante le loro condizioni hanno sfidato la pioggia per trovarsi a protestare sotto la sede del Ministero dell’Economia. “In particolare – spiega l’Aisla nella nota -  gli interventi riguarderanno ricerca, campagna di informazione e promozione dell’assistenza domiciliare”.  “Ringrazio il Governo ed il Parlamento italiano per aver approvato questo importante provvedimento - commenta il presidente di Aisla Onlus Mario Melazzini  - Ma il grazie più vero è più grande va alle persone con Sla, che con la loro tenacia e volontà più volte dimostrata, in ultimo martedì scorso davanti al Ministero dell’Economia, hanno ottenuto quello che è un diritto non solo nostro ma anche delle altre persone con gravi malattie e disabilità che necessitano di alta complessità assistenziale”.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni