Francesca Jones

La sportiva si è qualificata al primo dei quattro tornei del Grande Slam e ora gli Australian Open la aspettano

Francesca Jones è una tennista inglese che si è qualificata al primo dei quattro tornei del Grande Slam a Dubai, un traguardo che le permetterà di volare a Melbourne, dove l’8 febbraio inizieranno gli Australian Open. Ma Francesca, 20 anni, non è una campionessa di tennis come tutte le altre, in quanto ha quattro dita per ciascuna mano, tre nel piede destro e quattro nel sinistro. Questo perché è affetta da ectrodattilia-displasia ectodermica-labiopalatoschisi, detta anche sindrome EEC, una malattia rara che però non le ha impedito di diventare la numero 241 al mondo.

La sua infanzia, la tennista l’ha trascorsa in giro per gli ospedali, per sottoporsi a diversi interventi chirurgici, ma tutto ciò non le ha impedito di coronare il suo sogno, diventare una tennista. Francesca gioca con una racchetta più leggera e lavora costantemente sull’equilibrio, vista la malformazione ai piedi. Per migliorare tecnicamente, a soli 9 anni, si è trasferita in Spagna, nell’accademia Sanchez-Casal, e vive tuttora a Barcellona, anche se si divide nell’allenamento con il National Tennis Center di Roehampton, sostenuta dal Pro Scolarship Program della Lawn Tennis Association.

Per saperne di più sulla storia di Francesca e sulla sindrome EEC, leggi l’articolo su Donna Moderna con l’intervista a Giulia Volpato, vicepresidente dell'Associazione P63 Sindrome EEC International Onlus.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni