Oltre l’80 per cento dei pazienti ha registrato miglioramenti

Una buona notizia che dà speranze ai pazienti affetti da artrite idiopatica giovanile sistemica (SJIA), una malattia rara che si presenta con un caso ogni 100 mila bambini, arriva da Novartis e si riferisce al Canakinumab, commercializzato come Ilaris già approvato in una cinquantina di paesi per il trattamento delle malattia rara CAPS, le febbri periodiche legate alla criopirina, e da poco disponibile anche in Italia.

Secondo uno studio di fase tre la maggior parte dei pazienti (83,5 per cento) che hanno partecipato alla sperimentazione hanno fatto registrare un miglioramento nei sintomi della malattia pari al 30 per cento. Peraltro è stato osservato che in un terzo dei pazienti c’è stato un miglioramento del 100 per cento, rispetto allo zero del placebo.
Per il trattamento della artrite gottosa, invece, tale farmaco è stato ritenuto efficace dalla FDA statunitense che tuttavia ha espresso dubbi sulla sua sicurezza.

 

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni