Un nuovo studio, condotto dai ricercatori dell'Università norvegese di Scienza e Tecnologia di Trondheim e pubblicato sulla rivista BMC Public Health, mostra la possibile familiarità del dolore cronico muscolo-scheletrico (CMP).

Il CMP è "tra le principali cause di deterioramento della qualità della vita e disabilità nei paesi occidentali" e questa nuova ricerca dimostra che i bambini con genitori che ne sono affetti sono a più alto rischio di sviluppare lo stesso disturbo.

I ricercatori hanno analizzato i dati dello studio HUNT, basato su questionari compilati dalla popolazione e su altre informazioni reperite attraverso interviste, per determinare se il CMP fosse o meno ereditabile e se l'età o il sesso influisse su tale associazione.

Leggi l'articolo completo su Pharmastar.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni