Secondo uno studio internazionale al quale hanno partecipato molte università italiane, condotto dal Prof. Philippe Ryvlin, direttore della Neurologia funzionale ed Epilettologia degli Ospedali Civili di Lione e supervisionato dal Dott. Emilio Perucca dell’Istituto Neurologico Mondino di Pavia, la terapia basata sulla stimolazione del nervo vago (VNS), nei pazienti che manifestano crisi epilettiche focali farmacoresistenti, produrrebbe un significativo miglioramento della qualità di vita correlata alla salute (HRQoL).

Nello specifico lo studio dimostrerebbe che la terapia VNS in aggiunta al migliore trattamento medico (best medical practice, BMP) sarebbe più funzionale rispetto all’impiego della sola BMP.

 

Leggi la notizia completa su Pharmastar.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni