Coronavirus

L’On. Cattoi, insieme ad altri Deputati, chiede linee guida e percorsi protetti per chi è più esposto al rischio di contagio

Considerata la situazione di grave emergenza sanitaria connessa alla diffusione dell'infezione da Coronavirus SARS-CoV-2, conosciuta anche come COVID-19, l’Onorevole Vanessa Cattoi e altri Deputati della Lega hanno presentato, l’11 marzo scorso, un’interrogazione a risposta scritta sulla pericolosità del contagio per i pazienti immunodepressi.

Secondo quanto indicato dallo studio effettuato dall’Istituto Superiore di Sanità, su 105 pazienti deceduti contagiati da COVID-19, più di due terzi manifestavano tre o più patologie preesistenti. Questo significa che per le persone che vertono in condizioni di particolare fragilità, il rischio di un decorso più grave della malattia virale è maggiore.

Per questo motivo, l’Onorevole Cattoi e gli altri colleghi hanno rivolto particolare attenzione ai pazienti oncologici: il numero di italiani che convive con una diagnosi di tumore è di circa 3 milioni e mezzo, il 5,3 per cento dell'intera popolazione (dati 2019). In alcuni casi, per paura di contrarre la malattia COVID-19, molti pazienti hanno sviluppato il timore di recarsi in ospedale per sottoporsi alle terapie. Si ricorda nell’interrogazione che, nei giorni scorsi, le associazioni maggiormente rappresentative dei pazienti oncologici hanno inviato una lettera al Ministro della Salute per sottoporre alla sua attenzione la problematica relativa alla gestione di queste persone.

Allo stesso modo, sottolinea l’interrogazione, tali problematiche si riscontrano anche per i pazienti immunodepressi, per i malati cronici e, in generale, per i soggetti affetti da patologie che comportano un indebolimento delle difese immunitarie.

Cattoi e colleghi si sono quindi rivolti in primo luogo al Governo, per quanto di competenza, chiedendo quali iniziative intenderà adottare al fine di tutelare la posizione delle fasce più a rischio della popolazione e, tra queste, dei pazienti oncologici e onco-ematologici, dei malati cronici e, in generale, dei soggetti immunodepressi, a fronte della situazione di emergenza sanitaria correlata alla diffusione della malattia COVID-19. Inoltre, i Deputati hanno chiesto al Ministro della Salute se non ritenga opportuno diramare linee guida urgenti al fine di istituire un percorso dedicato e protetto, volto a tutelare adeguatamente le esigenze, la salute e la sicurezza delle categorie di pazienti sopra indicate.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni