Ministra Alessandra Locatelli su riforma disabilità

Ecco le nove prescelte: Brescia, Catanzaro, Firenze, Forlì-Cesena, Frosinone, Perugia, Salerno, Sassari e Trieste

Sono nove province in cui, in base a un accordo tra il Ministero per le Disabilità, il Ministero della Salute e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, si avvierà a partire dal 1 gennaio 2025 la sperimentazione del nuovo sistema di riconoscimento dell'invalidità civile e dell'handicap, con interventi di revisione anche della Legge 104/92.

La riforma, prevista dal Decreto Legislativo n. 62 del 2024, dovrebbe andare a semplificare il sistema di accertamento dell’invalidità civile e introduce il “Progetto di vita”.

Secondo quanto previsto dal testo del D.Lgs., la sperimentazione a Brescia, Catanzaro, Firenze, Forlì-Cesena, Frosinone, Perugia, Salerno, Sassari e Trieste dovrebbe occupare l'intero 2025, con l'obiettivo di rendere pienamente operative le nuove modalità dall'inizio del 2026. 

“È una grande sfida, il primo passo per un approccio innovativo nella presa in carico della persona con disabilità – sottolinea il Ministro –. A breve inizierà anche la fase di formazione per tutti gli enti coinvolti e, nel corso della sperimentazione, monitoreremo in modo costante tutto il percorso. Nel 2025 avvieremo anche una formazione più estesa e capillare che si rivolgerà ad Enti pubblici ma anche agli Enti del Terzo Settore”.
“L’anima di questa norma – aggiunge il Ministro - risiede nel superamento delle prestazioni, oggi estremamente frammentate tra sanità e sociale, e nella garanzia che ogni persona con disabilità possa essere protagonista della propria vita attraverso il Progetto di vita personalizzato e partecipato, a partire dai propri desideri e rispondendo ai suoi bisogni, proprio come previsto dalla Convenzione ONU”.

"Qualche dubbio sulle modalità di messa a terra del nuovo decreto restano – commenta Ilaria Vacca, co-responsabile dello Sportello Legale OMaR – ma è sicuramente apprezzabile l'accelerazione delle tempistiche con cui si è passati dalle parole ai fatti. Attendiamo con ansia l'avvio della sperimentazione per fugare ogni perplessità".

Per ulteriori informazioni leggi:

Disabilità, il nuovo decreto rivede la terminologia e le procedure di valutazione per Legge 104 e invalidità civile.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni