La ditta farmaceutica Shire ha accettato di acquistare l’US biotech NPS Pharmaceuticals per 5,2 miliardi dollari (£ 3500000000). La notizia è stata pubblicata su chemistryworld. La decisione è stata presa sulla base della strategia adottata da Shire, la quale prevede che l’azienda si focalizzi sui trattamenti per le malattie rare.

Tale strategia è stata ulteriormente convalidata con l'approvazione da parte degli Stati Uniti di Natpara (ormone paratiroideo) per il trattamento dell’ipocalcemia (bassi livelli di calcio nel sangue) nei pazienti con ipoparatiroidismo in cui i livelli di calcio non possono essere adeguatamente controllati con supplementi di calcio e apporto di vitamina D.
L'accordo consente inoltre a Shire di accedere ad altri farmaci come Revestive (teduglutide) per il trattamento della rara Sindrome da intestino corto. Il farmaco migliora l'assorbimento dei nutrienti in pazienti che si sono sottoposti a intervento chirurgico per la rimozione di parti intestinali.

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni