USA - Viamet Pharmaceuticals ha annunciato che la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha concesso la designazione di farmaco orfano a VT-1598, un trattamento sperimentale per la cosiddetta coccidioidomicosi, una forma d'infezione micotica conosciuta anche col nome di 'febbre della valle' (Valley Fever). VT-1598 è un inibitore orale dell'enzima 'lanosterol 14alfa-demetilasi' (CYP51). Nel corso di studi preclinici, il composto ha dimostrato un'elevata efficacia contro i patogeni fungini della specie Coccidioides, responsabili della febbre della valle.

La coccidioidomicosi è una malattia fortemente concentrata nel Sud degli Stati Uniti, dove le spore di Coccidioides immitis e C. posadasii vivono nel suolo. Nella maggior parte dei casi, la condizione può essere risolta mediante l'uso delle attuali terapie. Tuttavia, il 5-10% dei pazienti sviluppa una forma patologica più grave, caratterizzata dal rischio di una severa infezione cronica che si diffonde ai polmoni e ad altre parti del corpo. Le persone colpite da coccidioidomicosi cronica manifestano una serie di sintomi, più o meno intensi, simili a quelli dell'influenza, ossia febbre, tosse, dolore toracico e articolare, stanchezza, brividi, sudorazione notturna, mal di testa e rash. Nonostante le terapie esistenti, la morbilità e la mortalità della malattia rimangono significativamente alte.

Le prime sperimentazioni precliniche su VT-1598 dimostrano che, nel contrastare i funghi endemici della specie Coccidioides, il farmaco è più efficace del fluconazolo, l'attuale trattamento primario per la febbre della valle. Inoltre, VT-1598 sembra evidenziare alte potenzialità nel trattamento delle forme di coccidioidomicosi localizzate presso il sistema nervoso centrale, le più difficile da curare negli esseri umani.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa aziendale.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni