I vincitori appartengono a scuole di Lazio, Piemonte e Veneto

Ricorre oggi la decima Giornata del Sollievo e le iniziative che si stanno tenendo in diverse parti d’Italia sono tante. Tra queste c’è la giornata promossa dalla Fondazione Gigi Ghirotti presieduta da Bruno Vespa, in corso al Policlinico Gemelli di Roma, dove è presente anche il Presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Proprio oggi, nella hall del Gemelli, verranno assegnati i 5 premi, che consistono in cinque borse di studio di 500 euro l’una, ai vincitori del concorso “Un ospedale con più sollievo”, giunto alla qunta edizione e organizzato con  il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero della Salute.

Sidoli (Assobiotec): “Purtroppo le nostre istituzioni non hanno ancora colto l’opportunità”

"L’industria biotech è in grado di sostenere il rilancio competitivo del Paese, grazie alla sua capacità di produrre innovazione, impresa ed occupazione. Il settore, di per sé anticiclico, ha retto bene alla congiuntura economico-finanziaria internazionale, aumentando il fatturato e gli investimenti in ricerca, grazie ai quali l’Italia ha oggi un posizionamento internazionale di tutto rilievo, essendo il terzo paese europeo per numero di imprese dedicate”. Così Alessandro Sidoli, presidente di Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie (oltre 120 associati tra aziende e parchi scientifici e tecnologici), ha cominciato questa mattina la sua relazione in occasione dell’Assemblea annuale.

Una ventina di malattie rare potrebbero trovare una terapia grazie al sostegno della fondazione

È stato consegnato questa mattina nelle mani del presidente Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Telethon, il premio Assobiotec Award, il riconoscimento annuale attribuito dall’Associazione delle aziende del settore biotecnologica facente parte di Federchimica. “La qualità e la competenza dei nostri ricercatori fa sì che da tutto il mondo vengano qui per cercare una risposta alle tante malattie rare e genetiche su cui Telethon in questi anni ha lavorato moltissimo -  ha detto Montezemolo - La ricerca di Telethon  sta invertendo l'itinerario di quelli che erano una volta i viaggi della speranza, quando si andava all'estero e si portavano i propri famigliari in cerca di una soluzione a qualche malattia rara”.

“Oltre il 50 per cento della malattie rare hanno un interessamento del sistema nervoso centrale, periferico e del muscolo e richiedono un intervento dello specialista in neurologia” ha detto il Professor Antonio Federico, Presidente della Società Italiana di Neurologia (SIN). Proprio questo sto la SIN ha appena tenuto il primo Corso riservato ai giovani neurologi in formazione presso l’Università di Siena e interamente dedicato allo studio ed approfondimento delle malattie rare.

Il 28 e 29 maggio camminate nei parchi d'Italia..ma si può patecipare anche on line

Duecento passeggiate nei più bei parchi italiani per far camminare la ricerca verso la cura. Due giornate all’aria aperta, per scoprire le meraviglie del patrimonio naturale del nostro Paese e dare speranza alle tante famiglie che combattono contro una malattia genetica. E’ “Walk of life – il cammino per la ricerca”, la nuova iniziativa di raccolta fondi organizzata dalla Fondazione Telethon in collaborazione con Federparchi-Europarc Italia e presentata ier a Roma alla presenza dei presidenti di Telethon e di Federparchi, Luca di Montezemolo e Giampiero Sammuri e del testimonial dell’iniziativa, l’attore Neri Marcorè.

Da 4 ore sono in via XX settembre ad attendere Tremonti

Sono davanti al Ministero dell’Economia da stamattina e aspettano una risposta. E’ la protesta di un gruppo di persone, circa una trentina, tra cui due pazienti affetti da Sla - Sclerosi laterale amiotrofica, che si riconoscono nel “Comitato 16 novembre”. Chiedono un incontro con i vertici del dicastero “al fine di ottenere l’erogazione dei fondi pari a 100 milioni di euro, come previsto dal decreto Milleproproghe direttamente alle famiglie dei pazienti”.

I fondi provengono dall’8 per mille. La notizia nel nuovo sito dell’associazione

L'Aich Milano Onlus, associazione che dal 1979 riunisce famiglie colpite dalla Malattia di Huntington, ha rinnovato il proprio sito web. Tante le notizie attualissime che si possono leggere fin dalla Home Page. Ne segnaliamo una che ci è sembrata particolarmente interessante. L’Associazione infatti ha ottenuto 50 mila euro dal Tavolo delle Chiese Valdesi e Metodiste per un progetto di ricerca che verrà portato avanti in collaborazione con il Cattaneo Lab. Quella di essere finanziati dalle Chiese Valdesi è probabilmente un’opportunità che non tutti conoscono, tanto più che i fondi provengono dall’8 per mille e dunque da una scelta che ogni contribuente può compiere (e forse una scelta più trasparente di quella del 5 per mille stando alle attuali polemiche).

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni