Uno Sguardo Raro

Il programma del Festival è stato presentato in anteprima in occasione della Festa del Cinema di Roma

Roma - Il 3 novembre 2023 segna l'inizio dell'ottava edizione di Uno Sguardo Raro - RDIFF, l’avanguardistico festival cinematografico internazionale che mette in primo piano opere che affrontano le sfide della vita legate a malattie rare o condizioni di diversità. Questo festival, unico nel suo genere, ha dimostrato il potere del cinema nel superare stereotipi e promuovere l'inclusione per coloro che vivono con fragilità legate a malattie rare e disabilità. Il programma del festival è stato presentato in anteprima domenica 22 ottobre, presso lo spazio 'Lazio, Terra di Cinema' dell'Auditorium Parco della Musica, in occasione della Festa del Cinema di Roma.

L'edizione 2023 del festival si svolgerà dal 3 all'11 novembre, portando a Roma e Parigi una serie di proiezioni ed eventi straordinari. La manifestazione prenderà il via a Parigi con una selezione dei migliori corti europei e la premiazione dell'opera vincitrice del Premio “Best International short movie” per poi continuare a Roma, coinvolgendo il pubblico in diverse location, tra cui la Biblioteca Goffredo Mameli dell'Istituzione Biblioteche di Roma, gli Istituti IFO Regina Elena e San Gallicano e l'Istituto Cine-TV R. Rossellini, per poi concludersi nella Sala Cinema dell'Anica il 10 e 11 novembre.

Un aspetto significativo dell'edizione di quest'anno è l'inclusione dei lungometraggi per il secondo anno consecutivo, affiancati da tre diverse sezioni di gara: "Play", dedicata ai cortometraggi nazionali, internazionali, di animazione e documentari; "Patient Advocacy", incentrata sulla comunicazione di campagne di sensibilizzazione nel Terzo Settore e nella Comunicazione Pubblica in Sanità; e "Lab", una sezione dedicata alla scrittura creativa e per il cinema. In totale, il festival ospiterà 34 opere provenienti da 7 Paesi diversi: Canada, Belgio, Grecia, Francia, Norvegia, Spagna e Italia.

Le diverse narrazioni filmiche raccontano storie di vite che sfidano il quotidiano, dimostrando che ciò che è considerato semplice e naturale per alcuni può essere complesso e difficile per altri. L'edizione italiana del festival annovera una giuria di grande qualità, guidata dallo storico presidente Gianmarco Tognazzi.

Il festival offre oltre 20 premi, tra cui i prestigiosi Premi USR - HEYOKA dedicati all'inclusione e all'empatia, USR-PA SOCIAL e la MENZIONE SPECIALE IFO per i progetti di comunicazione in sanità, USR-ASSOCIAZIONI UNIAMO, in collaborazione con la Federazione Nazionale Malattie Rare, USR-TELETHON per la ricerca e USR-ALLEANZA in collaborazione con l’Osservatorio Malattie Rare. Quest'anno si aggiungono infine anche i premi speciali Uno Sguardo Raro IN ROSA, Uno sguardo raro In School e Uno sguardo raro alla carriera.

Come afferma Claudia Crisafio, Presidente e co-direttrice artistica del festival Uno Sguardo Raro, “il festival è molto più di un evento cinematografico. È un'opportunità di promuovere la diversità, l'inclusione e la sensibilità nei confronti delle storie uniche che raccontiamo. Il nostro obiettivo di diventare un appuntamento fisso atteso sia in Italia che all'estero è stato raggiunto e ne siamo orgogliosi”.

La giuria del festival è composta da professionisti del cinema e della televisione, insieme a membri della comunità dei malati rari, del mondo della comunicazione, dello sport, della sanità e dell'istruzione. La stessa sarà responsabile della selezione dei finalisti e dei vincitori per ciascuna categoria, mentre il pubblico avrà l'opportunità di votare online il proprio cortometraggio preferito attraverso la piattaforma unosguardoraro.tv.

Nato come una semplice rassegna cinematografica nel 2016, il festival Uno Sguardo Raro si è evoluto nel corso di sette edizioni, diventando un appuntamento internazionale atteso, in cui il cinema diventa uno strumento potente per portare alla luce le condizioni di malattia spesso misconosciute o stereotipate. Oltre a raccontare storie di vita uniche, oggi il festival abbraccia il tema della diversità e dell'inclusione in generale. Nelle edizioni precedenti sono stati visionati più di 3.300 cortometraggi provenienti da oltre 120 Paesi, sono stati consegnati 70 premi e realizzati più di 50 collaborazioni. L'edizione 2022 di Uno Sguardo Raro RDIFF ha ricevuto la Medaglia della Presidenza della Repubblica.

L'ottava edizione di Uno Sguardo Raro consolida il sostegno di una rete di istituzioni e partner che supportano la manifestazione fin dalla nascita del progetto, tra i quali: Istituzione Biblioteche Centri culturali di Roma Capitale, EURORDIS, IISS Cine TV Rossellini, Fabbrica Artistica, Heyoka, Ability Channel, IFO Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano, Osservatorio Malattie Rare, Alleanza Malattie Rare, PA Social, Radio Aidel22, ESATRA, Fondazione Telethon per la ricerca scientifica, UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare. Il festival è inoltre realizzato grazie al patrocinio di Roma Lazio Film Commission e al contributo di BANCO BPM, con il prezioso sostegno non condizionato di Sobi.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni