Mascherine: ancora obbligatorie in strutture sanitarie, dal 1 ottobre stop obbligo per i mezzi di trasporto

L’obbligo permane per ospedali, rsa, hospice, strutture riabilitative e socio-assistenziali

Da domani, 1° ottobre, non sarà più obbligatorio indossare le mascherine sui mezzi di trasporto. A scuola, ricordiamo, l’utilizzo obbligatorio della mascherina era già stato eliminato dall’inizio dell’anno scolastico, il 12 settembre scorso. Il vincolo di indossare dispositivi di protezione delle vie aeree resta invece in vigore nelle strutture sanitarie anche per tutto ottobre. È questo, in sintesi, il contenuto dell’Ordinanza firmata ieri dal Ministro della Salute Roberto Speranza.

 Sono 325 ogni 100.000 abitanti i contagi dell’ultima settimana (23/09/2022 -29/09/2022) vs 215 ogni 100.000 abitanti di quella precedente (16/09/2022 -22/09/2022). Numeri in salita, dunque, ma misure anti-contagio in riduzione.

Considerato che, - si legge nel testo dell’Ordinanza - in relazione all’attuale andamento epidemiologico, persistono esigenze indifferibili di contrasto al diffondersi della pandemia da Covid-19 in relazione all’accesso alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, nelle quali, in ragione della presenza di persone fragili o in condizioni di fragilità, sussiste una maggiore pericolosità del contagio, si ritiene necessario e urgente prevedere, anche successivamente al 30 settembre 2022, misure concernenti l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie sull’intero territorio nazionale in relazione all’accesso alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali.

A tal fine l’Art. 1 prescrive l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti. La proroga ha validità, come anticipato, dal 1 al 31 ottobre 2022.

Non hanno, invece, l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie i bambini di età inferiore ai sei anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo.

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni