Disabilità

Il contributo una tantum ammonta a 700 euro e va richiesto entro il 30 giugno 2022

L’articolo 19 della Legge Regionale della Toscana 54/21, ovvero il Contributo a favore delle famiglie con figli minori disabili, arriva in sostegno delle famiglie con figli al di sotto dei 18 anni. Con l’istituzione di un contributo una tantum, la Regione conta di far fronte, o almeno alleggerire, la pressione economica nei confronti delle famiglie di giovani e giovanissimi con disabilità gravi. Il contributo, nella misura di 700 euro, parte di una misura con copertura economica annuale di 1.850.000 euro, verrà corrisposto ai minori con disabilità in possesso della certificazione di handicap in stato di gravità (articolo 3, comma 3 della Legge 104/92).

È importante sottolineare che ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento.

COME EFFETTUARE LA DOMANDA

Per accedere al contributo bisogna presentare l’istanza al proprio comune di residenza entro il 30 giugno 2022.

I requisiti minimi richiesti:
- il genitore deve fare parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
- sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana;
- il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 29.999 euro.

La documentazione necessaria invece è rintracciabile sul sito della regione Toscana, oppure direttamente a questi link:
- Istanza di contributo: Modulo di domanda 2022
- Documento per la privacy: Informativa privacy

Sportello legale OMaR

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

7 Giorni Sanità

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Nico è così

"Nico è così" - Un romanzo che dà voce ai giovani con emofilia

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni