Logo del Premio OMaR

Oltre 20mila euro di premi complessivi per le 6 categorie in gara

Roma – Giornalisti, associazioni e comunicatori hanno ancora 90 giorni di tempo per candidarsi alla VII Edizione del Premio OMaR per la Comunicazione sulle Malattie e i Tumori Rari, l’appuntamento annuale organizzato dall’Osservatorio Malattie Rare (OMaR) in partnership con i principali stakeholder del settore: Orphanet Italia, il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità, la Fondazione Telethon e UNIAMO FIMR Onlus – Federazione Italiana Malattie Rare. Il termine ultimo per l'invio dei materiali è la mezzanotte del 10 gennaio 2020: i requisiti per partecipare e le modalità di invio sono disponibili sul sito dedicato al Premio. I vincitori degli oltre 20mila euro di montepremi – scelti tra coloro che avranno saputo fare informazione corretta e sensibilizzazione efficace su questi particolari temi - verranno resi noti il prossimo mese di febbraio, in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare.

“Le malattie mare stanno vivendo una stagione vivace, che le pone al centro dell’attenzione scientifica e istituzionale: questo comporta anche una maggiore esposizione mediatica. Può essere un fatto assolutamente positivo, a patto che i messaggi siano corretti e non si ceda al pietismo o al sensazionalismo", ha dichiarato Ilaria Ciancaleoni Bartoli, Direttore di Osservatorio Malattie Rare. "Nelle malattie rare, e nella ricerca scientifica spesso pionieristica ad esse dedicata, sono trappole mediatiche nelle quali si cade facilmente: per questo da 7 anni, attraverso il Premio Omar, vogliamo dare un riconoscimento a chi sa muoversi con rigore ed equilibrio attraverso queste complesse tematiche”.

Le categorie in gara per questa VII edizione sono: Premio giornalistico categoria stampa e web; Premio giornalistico categoria audio-video; Premio per la migliore campagna di comunicazione (professionisti); Premio per la migliore campagna di comunicazione (non professionisti); Premio per la migliore divulgazione attraverso foto, illustrazioni, fumetti, installazioni artistiche. Oltre a questi, la giuria si riserva il diritto di attribuire un premio aggiuntivo.

La giuria del Premio è composta da esponenti di Fondazione Telethon, di Orphanet Italia, del Centro Nazionale Malattie Rare - Istituto Superiore di Sanità, di UNIAMO - Federazione Italiana Malattie Rare, di Ferpi - Federazione Italiana Relazioni Pubbliche, del Festival Cinematografico Uno Sguardo Raro e di Ability Channel. Inoltre, il Premio ha il patrocinio di Web Health Information Network (Whin), Ability Channel, del CNR - Centro Nazionale Ricerche, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e di vari ordini regionali, della Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, della Federazione Italiana Editori Giornali, dell’Unione Stampa Periodica Italiana, della Federazione Nazionale Stampa Italiana e dell’Associazione Nazionale Stampa Online.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni