Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Cosa vuol dire vivere con la #fenilchetonuria ? E quali sono le problematiche ancora aperte? Alcune risposte arrivano dalla @official_espku International Conference. bit.ly/2NCEaCT
About 21 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Lo studio dei ricercatori dell'Università di Perugia sui potenziali rischi e i benefici dell’acido obeticolico, il farmaco per la #colangite biliare primitiva e in fase di sperimentazione per altre malattie del fegato. @UniperugiaNews bit.ly/2qBLZ2x
About 23 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Ricerca, sviluppo dei #FarmaciOrfani e qualità dei livelli di assistenza. La voce delle associazioni dei pazienti affetti da malattie rare in merito alle nuove proposte di legge che sono al vaglio della politica. bit.ly/36SUbMm
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La raccolta e condivisione dei dati sull’ #acidosi tubulare renale distale è fondamentale per la gestione e il monitoraggio del paziente. Guarda l'intervista alla dott.ssa Francesa Becherucci, dell'Ospedale Meyer di Firenze. @2019Ipna youtu.be/ODzUUXHM28I
3 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Il programma della presentazione del 3° Rapporto OSSFOR @osFarmaciOrfani 12 Novembre 2019 Roma 9:30 - 13:00 bit.ly/2MhLl2N #MalattieRare #FarmaciOrfani pic.twitter.com/YLb55FvTNM
4 days ago.

Il ritardo nel linguaggio e le malattie muscolo-scheletriche, invece, hanno un impatto maggiore sulla qualità di vita dei bambini

MANCHESTER (REGNO UNITO) – Il trapianto di cellule staminali ematopoietiche, insieme alla terapia enzimatica sostitutiva e a una buona assistenza multidisciplinare, hanno notevolmente migliorato l'aspettativa di vita dei bambini con mucopolisaccaridosi I (MPS I), con migliori risultati oggettivi e funzionali. Nonostante questi miglioramenti, sia i bambini con la variante attenuata della malattia (non-Hurler) che grave (Hurler) hanno una marcata morbosità residua.

I bambini con MPS I soffrono di disturbi alla testa e al collo, fra cui l'apnea ostruttiva del sonno e la perdita di udito. L'impatto di questi problemi sulla qualità di vita è stato raramente studiato e non è stato pubblicato alcun lavoro precedente che analizzasse la percezione dei pazienti riguardo alla propria salute, un tema importante se si considera l'impatto del trattamento.

Uno studio esplorativo qualitativo pubblicato sull'Orphanet Journal of Rare Diseases è stato finalizzato a scoprire l'effetto delle malattie alla testa e al collo, insieme a quello della MPS I nel suo complesso, sulla qualità di vita dei bambini affetti. Per condurre questo studio è stato utilizzato un approccio “grounded theory”. I bambini e i loro genitori sono stati invitati a partecipare a interviste semi-strutturate, che sono state trascritte e codificate per poi esplorare i temi emergenti.

Sono state intervistate le famiglie di undici bambini con MPS I, cinque con la variante Hurler e sei con quella attenuata non-Hurler. Gli importanti temi emersi sono stati: la paura di morire associata con l'apnea ostruttiva del sonno, le difficoltà di comunicazione a scuola a causa della ritardata acquisizione del linguaggio, il dolore cronico e la mobilità limitata, le differenze fisiche e la ristretta partecipazione ad attività sociali come lo sport, secondaria all'onere della malattia muscolo-scheletrica. Il tema generale che attraversava tutta l'analisi era il desiderio di adattarsi ai propri simili.

I genitori e i bambini con MPS 1 si preoccupano di integrarsi con la società nel suo complesso. La presenza di una malattia delle vie aeree ha un profondo impatto sul benessere emotivo dei genitori, mentre il ritardo nel linguaggio e le malattie muscolo-scheletriche hanno un impatto maggiore sulla qualità di vita dei bambini stessi. È importante capire l'impatto della MPS I sulla qualità di vita dei bambini e delle loro famiglie, in modo da poter migliorare il futuro trattamento e la gestione di questo sottogruppo di bambini che hanno un'aspettativa di vita in aumento.

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni