Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Cosa vuol dire vivere con la #fenilchetonuria ? E quali sono le problematiche ancora aperte? Alcune risposte arrivano dalla @official_espku International Conference. bit.ly/2NCEaCT
About 22 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Lo studio dei ricercatori dell'Università di Perugia sui potenziali rischi e i benefici dell’acido obeticolico, il farmaco per la #colangite biliare primitiva e in fase di sperimentazione per altre malattie del fegato. @UniperugiaNews bit.ly/2qBLZ2x
About 24 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Ricerca, sviluppo dei #FarmaciOrfani e qualità dei livelli di assistenza. La voce delle associazioni dei pazienti affetti da malattie rare in merito alle nuove proposte di legge che sono al vaglio della politica. bit.ly/36SUbMm
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La raccolta e condivisione dei dati sull’ #acidosi tubulare renale distale è fondamentale per la gestione e il monitoraggio del paziente. Guarda l'intervista alla dott.ssa Francesa Becherucci, dell'Ospedale Meyer di Firenze. @2019Ipna youtu.be/ODzUUXHM28I
3 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Il programma della presentazione del 3° Rapporto OSSFOR @osFarmaciOrfani 12 Novembre 2019 Roma 9:30 - 13:00 bit.ly/2MhLl2N #MalattieRare #FarmaciOrfani pic.twitter.com/YLb55FvTNM
4 days ago.

I costi diretti hanno rappresentato la maggior voce di spesa in tutti i cinque paesi europei studiati

BUDAPEST (UNGHERIA) – I dati di prevalenza sulla mucopolisaccaridosi variano notevolmente in tutta l'Europa e gli studi sono spesso mal riportati in termini di metodi diagnostici e caratteristiche del paziente. Secondo una revisione pubblicata nel 2015, la prevalenza di MPS (tutti i tipi) per 100.000 nati vivi era 4,5 in Olanda, 3,7 nella Repubblica Ceca, 3,5 in Germania, 3,1 in Norvegia, 1,8 in Danimarca, Svezia e Polonia.

Un altro studio recente, pubblicato sulla rivista The European Journal of Health Economics, ha valutato la qualità di vita connessa alla salute dei pazienti con mucopolisaccaridosi e dei loro caregiver, per quantificare i costi correlati alla malattia da un punto di vista sociale.

Tre i ricercatori italiani coinvolti nell'indagine: Domenica Taruscio (Centro Nazionale Malattie Rare, Istituto Superiore di Sanità, Roma), Giovanni Fattore (CERGAS, Centro di Ricerca sulla Gestione dell'Assistenza Sanitaria e Sociale, Università Bocconi, Milano) e Arrigo Schieppati (Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Ranica – Bergamo).

Nel contesto di uno studio multi-paese sulle malattie rare (il progetto BURQOL-RD), è stata eseguita un'indagine trasversale tra i pazienti con MPS in sette paesi europei. Sono stati raccolti i dati sulle caratteristiche demografiche, sull'utilizzo delle risorse sanitarie, sulle cure informali e sulla perdita di produttività nel lavoro. Per valutare la qualità di vita, la capacità funzionale, e l'onere dei pazienti e dei loro caregiver informali, sono stati utilizzati rispettivamente i questionari EQ-5D, Barthel index (BI) e Zarit burden interview (ZBI).

Complessivamente, 120 pazienti (per il 62% bambini, per il 40% femmine) e 66 caregiver hanno completato il questionario: l'età media dei pazienti era di 16,5 anni e l'età media alla diagnosi era di 3 anni. I punteggi medi dei pazienti adulti variavano da paese a paese: fra 0,13 e 0,43 per l'EQ-5D, fra 30,0 e 62,2 per l'EQ VAS, 46,7 per il BI e 32,7 per il ZBI. Il tempo medio dell'assistenza informale era di 51,3 ore alla settimana.

Il costo medio annuo per paziente (nell'anno di riferimento 2012) è stato di 24.520 euro in Ungheria, 25.993 in Francia, 84.921 in Italia, 94.384 in Spagna e 209.420 in Germania. I costi differivano anche fra bambini e adulti. I costi diretti hanno rappresentato la maggior parte dei costi in tutti i cinque paesi (rispettivamente 80, 100, 99, 98 e 93%).

I pazienti MPS sperimentano una perdita sostanziale nella qualità di vita, e le famiglie hanno un ruolo notevole nella loro cura. Anche se l'utilizzo delle risorse sanitarie e di assistenza sociale varia in modo significativo da un paese all'altro, la malattia comporta notevoli costi sociali in tutti i paesi studiati.

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni