Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare #Lipodistrofie : i pazienti aspettano anche 15 anni per la diagnosi. L’intervista alla dottor Giovanni Ceccarini, endocrinologo @Unipisa , in occasione del 40° Congresso Nazionale di Endocrinologia #SIE . @SIE_2013 #AILIP youtu.be/h6JgYR9VDAo
About 40 minutes ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Correggere il genoma, produrre cellule modificate o tessuti ingegnerizzati: la ricerca italiana è protagonista della rivoluzione biomedica in atto. Domani a Roma, l'evento @TerapieAvanzate : At² - Advanced talks on Advanced therapies #At2Talks bit.ly/31HlBlX
About 20 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La #terapiagenica per la #betatalassemia si sta rivelando efficace nel lungo tempo. Lo confermano gli ultimi risultati clinici presentati da @bluebirdbio in occasione del 24° Congresso della @eha_hematology . #EHA24 #RareDisease bit.ly/2x2dx0T pic.twitter.com/ChlAOA0j9C
About 22 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Sono stati proclamati i vincitori del concorso “Insieme per la ricerca”, promosso da @Telethonitalia e @PearsonItalia , rivolto a tutte le scuole italiane di ogni grado e ordine. bit.ly/31Ee1Zg pic.twitter.com/2ewynZ4ouU
About 24 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Da oggi online il primo approfondimento OMaR dedicato ai diritti dei malati oncologici. #Tumorirari e #Invalidit%C3%A0Civile : quali diritti e quali prestazioni? bit.ly/31GImpX pic.twitter.com/JNp0bgY6Tr
1 day ago.

Questa condizione del feto, tuttavia, non è sufficiente, di per sé, a prevedere l'eventuale gravità del decorso clinico

ST. LOUIS (U.S.A.) – La mucopolisaccaridosi di tipo VII, o malattia di Sly è un disturbo estremamente raro caratterizzato da un deficit di beta-glucuronidasi, e fa parte dell'eterogenea famiglia delle patologie da accumulo lisosomiale. Il fenotipo dei pazienti varia dalle forme gravi, con idrope fetale, displasia scheletrica e ritardo mentale, a quelle più lievi, con un minor numero di manifestazioni e lievi anomalie scheletriche. Uno studio multinazionale, pubblicato sul Journal of Medical Genetics, ha raccolto dei dati per poter fare delle valutazioni accurate sulle caratteristiche cliniche e di frequenza della malattia, fino ad oggi scarse.

Il team ha condotto un sondaggio fra i medici per documentare la storia clinica dei pazienti con mucopolisaccaridosi di tipo VII. L'indagine ha incluso informazioni anonime sui dati demografici del paziente, la sua storia familiare, la modalità di diagnosi, l'età d'esordio, i segni e i sintomi, la gravità, la gestione, le caratteristiche cliniche e la progressione naturale della malattia.

Sono state raccolte informazioni su 56 pazienti con malattia di Sly provenienti da 11 paesi, che sono stati poi classificati in base al loro fenotipo in tre diversi gruppi: idrope fetale non immune (10), forma infantile o adolescenziale con storia di idrope fetale (13) e forma infantile o adolescenziale senza idrope fetale nota (33). I tredici pazienti affetti dalla forma infantile con storia di idrope fetale che sono sopravvissuti all'infanzia hanno avuto una vasta gamma di manifestazioni cliniche da lievi a gravi. Cinque pazienti hanno subito un trapianto di midollo osseo e uno è stato sottoposto a terapia di sostituzione enzimatica con beta-glucuronidasi umano ricombinante.

La mucopolisaccaridosi di tipo VII è una malattia ereditaria pan-etnica, con una notevole eterogeneità fenotipica. La maggior parte dei pazienti ha bassa statura, displasia scheletrica, epato-splenomegalia, ernie, coinvolgimento cardiaco, insufficienza polmonare e deterioramento cognitivo. Sotto questi aspetti assomiglia alla mucopolisaccaridosi di tipo I e II.

Nel tipo VII, tuttavia, una caratteristica clinica unica e distintiva è la percentuale inaspettatamente elevata di pazienti che avevano una storia di idrope fetale non immune: il 41%. La presenza di questa condizione del feto, caratterizzata dall'accumulo di fluido in almeno due dei compartimenti fetali, non è sufficiente, di per sé, a prevedere l'eventuale gravità del decorso clinico, se il paziente sopravvive all'infanzia.



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni