La Sindrome di Cushing (CS) è una rara condizione derivante da un eccesso di cortisolo nell’organismo.
Il cortisolo è un ormone prodotto normalmente dalle ghiandole surrenali ed è fondamentale per la vita: permette di rispondere alle situazioni di stress, come ad esempio le malattie, e ha effetti su quasi tutti i tessuti dell’organismo. Viene prodotto in picchi, più frequenti al mattino e molto ridotti di notte.
Quando l’organismo produce troppo cortisolo, a prescindere da quale ne sia la causa, siamo in presenza della Sindrome di Cushing.
Quando la sindrome di Cushing è causata da un tumore ipofisario siamo in presenza della malattia di Cushing, di fatto la causa più comune della Sindrome.
Il codice di esenzione della sindrome di Cushing è 032 (Malattie croniche).

Per ulteriori approfondimenti clicca qui.

Quali sono i SINTOMI della Sindrome di Cushing? Scoprilo qui.

Quali sono i Centri di Riferimento per la Cushing? L'elenco completo a questo link.

Lo studio, guidato dall’Università di Milano, ha coinvolto sette pazienti, cinque dei quali hanno avuto marcati miglioramenti

MILANO - Uno studio italiano condotto all’Università degli Studi di  Milano dal team della dottoressa Francesca Pecori Giraldi ha individuato nell’acido retinoico un potenziale principio attivo utile nella terapia di pazienti affetti dalla malattia di Cushing.
La sindrome di Cushing è una condizione rara che colpisce principalmente le donne tra i 20 e i 40 anni e che è determinata da un eccesso di cortisolo nell’organismo.

USA - Gli scienziati del Salk Institute for Biological Studies hanno identificato una proteina che guida la formazione di tumori ipofisari nella malattia di Cushing, uno sviluppo che potrebbe fornire ai medici un obiettivo terapeutico per il trattamento di questa malattia potenzialmente letale.
La ricerca, pubblicata su PNAS, ha scoperto che la proteina TR4, uno dei 48 recettori nucleari del corpo umano,  è responsabile della produzione dell’ormone adrenocorticotropo (ACTH), che nei pazienti affetti dalla malattia di Cushing viene prodotto in eccesso, causando i tumori ipofisari.

I dati ricavati da una nuova ricerca, recentemente pubblicata sulla rivista specializzata Clinical Endocrinology, sembrano dimostrare che l'impiego di mifepristone nel trattamento della sindrome di Cushing (CS) comporti un miglioramento clinico globale dei pazienti affetti dalla malattia.

USA - Già autorizzato nell’Unione Europea il pasireotide è ora disponibile anche negli Stati Uniti per il trattamento della Sindrome di Cushing. Un comitato consultivo dell’Fda ha infatti approvato all’unanimità l’utilizzo del farmaco, un analogo della somatostatina in grado di arrestare la produzione di cortisolo.

Usa - Secondo una pubblicazione del  Journal of clinical endocrinology and metabolism, il mifepristone, un antagonista del recettore dei glucocorticoidi, produce benefici clinici e metabolici nei pazienti con Sindrome di Cushing.

Nel campo delle malattie rare registri e database sono strumenti davvero preziosi per lo sviluppo della ricerca clinica e dell’attività terapeutica. Un recente articolo pubblicato sulla rivista medica francese Annales d’Endocrinologie ha presentato il registro europeo sulla sindrome di Cushing, che attualmente include i dati di oltre 500 pazienti.

Ecco l'elenco completo dei centri italiani SIE (Società Italiana di Endocrinologia), specializzati in diagnosi e trattamento per la Sindrome di Cushing e la malattia di Cushing. In caso di sospetto di Sindrome di Cushing o in presenza dei sintomi tipici della malattia, è bene rivolgersi immediatamente al Centro di Riferimento più vicino a voi.

BASILICATA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
LAZIO
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
UMBRIA
VENETO

 

BASILICATA

Dott. Caruso Enzo
Responsabile Struttura semplice dipartimentale Endocrinologia Territoriale presso Ospedale di Maratea.
ATTIVITA’ PUBBLICA: Ospedale di Maratea (PZ), Via S. Nicola
TEL. 0973 875750, martedì e mercoledì dalle 8.00 alle 13.00
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni