UE - La sperimentazione clinica del vaccino per la Malattia di Lyme sembra aver ottenuto grande successo. Lo riporta Lancet Infectious Diseases, insieme ai risultati del trial clinico condotto su 300 partecipanti in Austria e Germania.
La malattia di Lyme, rara patologia caratterizzata da manifestazioni cutanee e il possibile coinvolgimento di sistema nervoso, cuore, occhi e articolazioni, è causata dal batterio spiraliforme Borrelia burgdorferi, trasmesso principalmente dalle zecche.

Il trial clinico è stato condotto dalla Baxter International che ha sviluppato il vaccino con un team di ricercatori della Stony Brook University e del Brookhaven National Laboratory. I ricercatori ne hanno valutato la sicurezza e l'immunogenicità. I partecipanti allo studio hanno ricevuto tre vaccinazioni primarie e una vaccinazione di richiamo. Tutte le dosi e le formulazioni indotte hanno prodotto esiti promettenti contro tutte le specie di Borrelia.

"I risultati dello studio clinico condotto da Baxter sono incoraggianti" hanno spiegato gli autori "perché il vaccino ha generato una potente reazione immunitaria umana e coperto l'intera gamma di Borrelia attiva in tutto l'emisfero settentrionale, senza innescare effetti collaterali importanti".  

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni