Sperimentazione clinica

Fermati anche gli studi su due molecole di Wave Life Sciences

Quella appena iniziata è purtroppo una primavera amara per la comunità dei pazienti affetti da malattia di Huntington, dal momento che uno dei farmaci su cui erano maggiormente proiettate le attese dei malati e dei loro famigliari è stato improvvisamente ritirato dalla corsa che ha come traguardo finale la cura della malattia. Si tratta di tominersen, l’oligonucleotide antisenso (ASO) di Roche, che era in fase di studio all’interno del trial clinico di Fase III GENERATION HD1.

La notizia è giunta pochi giorni fa e ha colto in maniera del tutto inaspettata non solo i malati e le loro famiglie, che in questo farmaco riponevano le loro speranze, ma anche gli stessi ricercatori e l’intera squadra di lavoro di Roche. Infatti, lo studio GENERATION HD1 aveva appena concluso l’arruolamento, con il coinvolgimento di quasi 800 pazienti da circa 20 Paesi in tutto il mondo, configurandosi come un trial clinico senza eguali per questa malattia. Il cuore di GENERATION HD1 era proprio tominersen, un oligonucleotide antisenso (ASO) concepito per ridurre i livelli della proteina huntingtina (sia la forma mutata associata alla malattia di Huntington, sia la forma wild-type) che, dai risultati pubblicati sulla rivista The New England Journal of Medicine, aveva prodotto buoni risultati in termini di tollerabilità. Lo scopo di GENERATION HD1 era di testare la sicurezza e l’efficacia del farmaco in una più ampia base di pazienti con una malattia di Huntington in forma lieve (la cosiddetta popolazione early-manifest).

Ma proprio mentre tutto sembrava procedere per il meglio, la notizia dell’interruzione del programma di sviluppo clinico di tominersen è giunta come un fulmine a ciel sereno. In una lettera aperta alla comunità Huntington, il team HD di Roche Italia ha spiegato che la decisione segue le valutazioni di un Comitato Indipendente di Monitoraggio dei Dati (iDMC) “che rivede regolarmente i dati prodotti durante gli studi clinici - dati a cui Roche non ha accesso - per mantenere la supervisione della sicurezza del paziente e valutare l’equilibrio tra i potenziali rischi e il potenziale beneficio per i partecipanti allo studio”.

Tale organo ha effettuato una valutazione programmata dei dati di sicurezza ed efficacia dello studio GENERATION HD1, esprimendo una raccomandazione sul potenziale profilo di rischio/beneficio di tominersen che ha indotto la sospensione della somministrazione del farmaco non solamente in GENERATION HD1, ma anche nello studio clinico di estensione in aperto GEN-EXTEND. Roche ha precisato che la raccomandazione formulata dall’iDMC non riguarda la sicurezza di tominersen e ha invitato tutti i pazienti coinvolti nel programma di sviluppo del farmaco a proseguire nelle visite di controllo stabilite, dalle quali si raccoglieranno fondamentali informazioni per le future ricerche.

Come se ciò non fosse sufficiente, un comunicato della biotech statunitense Wave Life Sciences ha annunciato l'interruzione di due sperimentazioni cliniche di Fase Ib/IIa, denominate PRECISION HD1 e PRECISION HD2 e basate, come nel caso di Roche, su due diversi ASO. Si tratta, ancora una volta, di una notizia che lascia l'amaro in bocca, anche perché trova spiegazione in un'analisi dei dati che ha messo in evidenza come i due farmaci non abbiano prodotto significativi cambiamenti nei livelli di huntingtina mutata (mHTT) in confronto al placebo. Michael Panzara, Chief Medical Officer di Wave Life Sciences, ha espresso il proprio rammarico per questa decisione, lasciando però aperta una speranza in merito a un terzo ASO, WVE-003, che sarà testato in uno studio di Fase Ib/IIa destinato a prendere il via entro il 2021. Un barlume di speranza a cui l'intera comunità Huntington si sta ora aggrappando con forza.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni