Si tratta di metreleptin, un analogo dell’ormone umano leptina

Un farmaco sperimentale potrebbe essere in grado di ridurre i livelli di glucosio e trigliceridi nel sangue dei pazienti affetti da lipodistrofia, una malattia molto rara caratterizzata da perdita di grasso sottocutaneo e  accumulo, invece,  in alcuni organi. Si tratta di metreleptin, un analogo dell’ormone umano della leptina, prodotto da  Amilyn Pharmaceuticals.  I risultati dello studio, coordinato da Elif Oral, sono stati presentati al recente meeting annuale della Endocrine Society a Huston, Texas.

Per il farmaco è stato presentato un protocollo di accesso allargato per il farmaco.  "L'analisi dei dati presentati nei pazienti con rare forme di lipodistrofia ha dimostrato che il farmaco ha abbassato i livelli di glicemia e dei trigliceridi nel sangue” ha dichiarato Elif Oral – “Nei pazienti con lipodistrofia, il grasso si accumula nel sangue e in organi come fegato e muscoli, e può comportare complicanze mortali quali diabete insulino-resistente e ipertrigliceridemia. Se sarà approvato, metreleptin sarà la prima terapia specifica per il trattamento del diabete e dell’ipertrigliceridemia nei pazienti con lipodistrofia ereditaria o acquisita”.

La lipodistrofia è una malattia rara che secondo le stime interessa appena alcune migliaia di persone al mondo. Si tratta di una malattia potenzialmente fatale, caratterizzata da una condizione del tessuto adiposo anormale. Esistono varie forme di lipodistrofia, tra quelle rare segnaliamo la lipodistrofia parziale acquisita, Lipodistrofia congenita di Berardinelli-Seip, Lipodistrofia generalizzata acquisita, Lipodistrofia parziale familiare associata a mutazioni di PPARG, Lipodistrofia parziale familiare, tipo Dunnigan. La lipodistrofia è inoltre è una condizione che si manifesta nell’AIDS.

La notizia è stata diffusa dalla stessa Amilyn Pharmaceuticals con un comunicato stampa.

 

Lipodistrofia, un farmaco è in grado di ridurre i livelli di glucosio e trigliceridi nel sangue

Si tratta di metreleptin, un analogo dell’ormone umano leptina

Un farmaco sperimentale potrebbe essere in grado di ridurre i livelli di glucosio e trigliceridi nel sangue dei pazienti affetti da lipodistrofia, una malattia molto rara caratterizzata da perdita di grasso sottocutaneo e accumulo, invece, in alcuni organi. Si tratta di metreleptin, un analogo dell’ormone umano della leptina, prodotto da Amilyn Pharmaceuticals . I risultati dello studio, coordinato da Elif Oral, sono stati presentati al recente meeting annuale della Endocrine Society a Huston, Texas. Per il farmaco è stato presentato un protocollo di accesso allargato per il farmaco. "L'analisi dei dati presentati nei pazienti con rare forme di lipodistrofia ha dimostrato che il farmaco ha abbassato i livelli di glicemia e dei trigliceridi nel sangue” ha dichiarato Elif Oral – “Nei pazienti con lipodistrofia, il grasso si accumula nel sangue e in organi come fegato e muscoli, e può comportare complicanze mortali quali diabete insulino-resistente e ipertrigliceridemia. Se sarà approvato, metreleptin sarà la prima terapia specifica per il trattamento del diabete e dell’ipertrigliceridemia nei pazienti con lipodistrofia ereditaria o acquisita”.

La lipodistrofia è una malattia rara che secondo le stime interessa appena alcune migliaia di persone al mondo. Si tratta di una malattia potenzialmente fatale, caratterizzata da una condizione del tessuto adiposo anormale. Esistono varie forme di lipodistrofia, tra quelle rare segnaliamo la lipodistrofia parziale acquisita http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?lng=IT&Expert=79087.0, Lipodistrofia congenita di Berardinelli-Seip http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Expert=528&lng=IT, Lipodistrofia generalizzata acquisita http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?lng=IT&Expert=79086, Lipodistrofia parziale familiare associata a mutazioni di PPARG http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Expert=79083&lng=IT, Lipodistrofia parziale familiare, tipo Dunnigan http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?lng=IT&Expert=2348. La lipodistrofia è inoltre è una condizione che si manifesta nell’AIDS.

La notizia è stata diffusa dalla stessa Amilyn Pharmaceuticals con un comunicato stampa http://amln.client.shareholder.com/releasedetail.cfm?ReleaseID=686328

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni