Gli studi più recenti evidenziano che i pazienti con lipodistrofia arrivano ad ottenere una corretta diagnosi molto tardi: a volte devono aspettare anche 15 anni prima di essere diagnosticati correttamente. Uno dei motivi principali di questo ritardo è che la lipodistrofia, malattia rara caratterizzata dalla perdita di tessuto adiposo, si associa alla comparsa di disturbi metabolici più frequenti, come diabete, fegato grasso e ipertrigliceridemia: di conseguenza, la patologia viene spesso confusa con con queste condizioni più comuni.

A mettere in luce il problema del ritardo diagnostico nella lipodistrofia è stato il dottor Giovanni Ceccarini, endocrinologo del Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Pisa, intervistato da OMaR in occasione del Simposio sulle Lipodistrofie che si è svolto durante il 40° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia (SIE).

La corretta diagnosi di lipodistrofia assicura il trattamento più adeguato e la gestione ottimale della patologia. Per questo motivo, è importante rivolgersi a specialisti e centri di riferimento che abbiano esperienza della malattia; purtroppo, però, la lipodistrofia non è una patologia unica, ma racchiude circa 40 diverse forme, spesso difficili da individuare. Di conseguenza, è importante che il medico di Medicina generale sappia riconoscere i principali campanelli d’allarme, attraverso l’attenta osservazione fisica del paziente e lo studio della sua storia clinica. Una volta arrivato al sospetto diagnostico, il medico può immediatamente indirizzare il paziente al più vicino centro di riferimento per la lipodistrofia.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni