USA – In base a quanto emerso da uno studio recentemente condotto dai ricercatori della Michigan State University, una rara tipologia di ipertensione polmonare (PH), fino ad oggi diagnosticata solo negli esseri umani, è stata riscontrata in alcuni esemplari di cane. La grave condizione, denominata malattia polmonare veno-occlusiva (PVOD), è provocata dall'ostruzione delle piccole vene situate nei polmoni, un problema che conduce ad un aumento della pressione sanguigna e all'insorgenza di un'insufficienza cardiaca dagli esiti fatali.

I sintomi della PVOD comprendono tosse, difficoltà respiratorie, perdita di appetito e stanchezza cronica. Negli esseri umani, il trapianto polmonare rappresenta l'unica opzione terapeutica in grado di prolungare in modo significativo la sopravvivenza dei pazienti.

I risultati di questo studio, da poco pubblicati sulla rivista Veterinary Pathology, potrebbero rivelarsi di enorme importanza per la medicina umana. Secondo i ricercatori della Michigan State University, la forma canina della PVOD rappresenta un nuovo modello utile ad approfondire la comprensione generale della malattia.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web della Michigan State University.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni