BOSTON, MA (U.S.A.) – Il reflusso gastroesofageo è stato associato alla fibrosi polmonare idiopatica (IPF), anche se il meccanismo non è chiaro. Il reflusso e la microaspirazione possono portare a fibrosi polmonare, mentre il maggiore carico di lavoro polmonare può anche peggiorare il reflusso. Confrontare il profilo del reflusso gastroesofageo nei pazienti con IPF a quello dei pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica e funzione polmonare simile, può aiutare a delineare il ruolo del reflusso nella patogenesi della fibrosi polmonare idiopatica.

Su questo tema i ricercatori del Brigham and Women’s Hospital e della Harvard Medical School di Boston hanno realizzato uno studio di coorte retrospettivo, pubblicato sulla rivista Neurogastroenterology and Motility. La loro analisi ha riguardato pazienti con fibrosi polmonare idiopatica e con malattia polmonare ostruttiva cronica, sottoposti a impedenziometria multicanale intraluminale e studio del pH a soppressione acida pre-trapianto di polmone, in un centro di cura terziario fra il 2008 e il 2014. Sono stati esclusi i pazienti con precedente fundoplicazione e sono stati registrati i dati demografici di base, i risultati dei test di funzionalità polmonare e del pH.

Un totale di 90 soggetti (54 con fibrosi polmonare idiopatica e 36 con malattia polmonare ostruttiva cronica) hanno soddisfatto i criteri di inclusione. Rispetto ai pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica, i pazienti con IPF avevano episodi totali di reflusso più numerosi (65.9 contro 46.1), più episodi di reflusso prossimale (30,3 contro 20,3), e una maggiore prevalenza di episodi totali di reflusso anomalo (38,9% contro 16,7%). Nelle analisi multivariate, gli episodi totali di reflusso anomalo e il tempo di esposizione del reflusso al bolo sono rimasti significativamente associati alla fibrosi polmonare idiopatica.

Un reflusso anomalo era significativamente più frequente tra i pazienti con IPF dopo il controllo per la gravità della malattia polmonare. Il reflusso gastroesofageo e la microaspirazione, dunque, giocano probabilmente un ruolo nella fibrosi polmonare idiopatica. Una parte significativa di pazienti con fibrosi polmonare idiopatica aveva avuto un aumento del reflusso non acido. In questi pazienti, quindi, le terapie volte a prevenire il reflusso del contenuto gastrico possono essere più utili rispetto ai soli farmaci inibitori della secrezione.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni