Diagnosi difficile quella della fibrosi polmonare idiopatica, che quasi sempre comporta la necessità di numerosi esami specialistici. Se non la si conosce però, non la si sospetterà mai. Per questo nasce la APP ‘Sounds of IPF’l, strumento per Iphone e Android in grado di riprodurre i suoni polmonari di un paziente affetto da IPF, così come sarebbero auscultati con lo stetoscopio.L'applicazione riproduce infatti una serie di auscultazioni effettuate nei polmoni (sia malati che sani) di pazienti a riposo, rilevate grazie all’uso di uno  stetoscopio elettronico e registrate.


Far conoscere ai medici di medicina generale il tipico suono ‘a velcro’ (crepitio polmonare) può essere un potente mezzo per migliorare la diagnosi della IPF. In presenza di questo suono polmonare il medico di medicina generale deve assolutamente inviare il paziente a un Centro esperto per effettuare un approfondimento diagnostico adeguato.

Una app non potrà mai sostituire l’esperienza di un clinico, ma può certamente veicolare un importante informazione: la IPF è più diffusa di quanto si pensi.

La APP ‘Sounds of IPF’ è stata realizzata da Boehringer Ingelheim, farmaceutica che presto commercializzerà un farmaco per la IPF. Boehringer ha realizzato anche un sito informativo dedicato alla patologia e un canale YouTube dedicato.

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni