Edra lancia IPF Community, un portale italiano sulla fibrosi polmonare idiopatica. 100.000 sono i cittadini europei che sono affetti da Fibrosi Polmonare Idiopatica e circa 8.000 gli italiani: una delle principali criticità per la cura della patologia è rappresentata dal ritardo diagnostico, a causa dell'aspecificità dei sintomi, e da un infrequente approccio di carattere multidisciplinare, che prevede il coinvolgimento di un pneumologo, di un radiologo e di un patologo che abbiano una specifica competenza.

Il progetto, realizzato con il contributo non condizionato di Boehringer Ingelheim, fornisce al paziente uno spazio di approfondimento e aggiornamento per aiutarlo nella gestione quotidiana della sua malattia, offrendogli consigli pratici e indicazioni utili come, ad esempio, le modalità di accesso alle cure, i centri di eccellenza più vicini, i diritti legislativi. "Inoltre la piattaforma presenta anche un'importante area riservata ai medici - spiega Valentina Pizzi, Digital Project Manager - per supportare l'aggiornamento e l'in-formazione sulla patologia con casi clinici, focus, selezioni di articoli commentati, congressi più rilevanti e servizi di second opinion".

Per ulteriori informazioni sulla patologia visita la nostra sezione dedicata alla FIBROSI POLMONARE IDIOPATICA.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni