Secondo uno studio pubblicato di recente su Microbiome le alterazioni della composizione strutturale del microbiota polmonare, osservate durante l’esordio della malattia in individui affetti da fibrosi cistica, potrebbe diventare un utile predittore di alcune esacerbazioni polmonari.
Le infezioni polmonari e l’infiammazione culminante nel danno respiratorio sono la prima causa di morte nei soggetti con fibrosi cistica.

Alcuni studi hanno mostrato che le vie aeree in questa malattia nascondono tipicamente complesse comunità microbiote che includevano numerose specie batteriche, in particolare durante le fasi iniziali e intermedie della malattia polmonare.

Mentre da una parte questi studi hanno dato un importante contribuito per comprendere la dinamica di queste comunità, dall’atra sono stati limitati dall’analisi di campioni trasversali o comunque di un numero molto basso di campioni durante il periodo di interesse.

Spesso i campioni analizzati durante le esacerbazioni vengono raccolti dopo l’inizio del trattamento antibiotico rendendo non comprensibile le dinamiche del microbiota delle vie aeree.

Per comprendere meglio le dinamiche della comunità microbiota presente nelle vie aeree durante l’esordio di un’esacerbazione, bisognerebbe analizzare i campioni prima di iniziare un trattamento antibiotico, così  sono stati ottenuti campioni da pazienti con fibrosi cistica per caratterizzare i cambiamenti delle comunità batteriche e virali nelle vie aeree sia durante il periodo di stabilità clinica sia durante le esacerbazioni, prima dell’inizio del trattamento antibiotico. Gli autori dello studio hanno specificato che è stata quantificata la stabilità della comunità per valutare le variazioni, giorno per giorno, presenti nelle strutture comunitarie e per analizzare il grado di variabilità inter-individuale nella stabilità del microbiota; inoltre hanno anche descritto i cambiamenti nella struttura della comunità al momento della comparsa dei sintomi delle riacutizzazione.

Per leggere la notizia completa clicca qui.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni