E’ un progetto originale quello del fotografo e art director Ian Pettigrew che l’anno scorso, lavorando al un progetto fotografico dal titolo "Just Breathe: Fibrosi Cistica", si rese conto che la maggior parte delle sue modelle (tutte affette da fibrosi cistica) erano giovani e belle donne e creò così uno spin off intitolato "Salty Girl".“Salty Girl” è una raccolta di foto di donne affette da questa rara patologia ereditaria, che vogliono sfidare i pregiudizi, posando in canottiera, bikini, e mettendosi a nudo in tutta la loro naturalezza davanti all'obbiettivo del fotografo.

La fibrosi cistica è una malattia cronica multisistemica che interessa soprattutto i polmoni, ma anche il pancreas, il fegato e l'intestino. La malattia attualmente è priva di una vera e propria cura, ma può essere tenuta sotto controllo con farmaci e con la fisioterapia respiratoria. (Per ulteriori informazioni sulla malattia clicca qui).
"Purtroppo l'idea che esistano dei corpi di cui vergognarsi è ancora molto reale e diffusa", ha detto il fotografo all'Huff Post Usa. "La comunità affetta da Fibrosi Cistica non è immune. I bambini possono essere cattivi, così come gli adulti. Parte dell'obiettivo di questo progetto è stato quello di restituire potere alle donne, renderglielo affinché lo possiedano. Nessuno ha il diritto di criticare o di vergognarsi di qualcuno, soprattutto quando non si conoscono i fatti. Si può essere anche brutali. Speriamo che questo possa insegnare agli altri ad essere orgogliosi di quello che sono. Considero queste donne le ambasciatrici di questo messaggio per le generazioni a venire, e che siano tutti orgogliosi di portare la torcia".
"Salty Girls" presto diventerà anche un libro.

Sfoglia qui le altre foto.

Leggi qui tutte le notizie sulla fibrosi cistica.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni