USA e REGNO UNITO - Akari Therapeutics ha annunciato che la l'agenzia inglese Medicines & Healthcare products Regulatory Agency (MHRA) ha autorizzato l'avvio di uno studio di Fase II in cui il composto sperimentale Coversin verrà testato su pazienti affetti da emoglobinuria parossistica notturna (PNH o EPN), una raro e grave disordine ematico mediato dal sistema del complemento. Coversin è un farmaco che appartiene alla seconda generazione degli inibitori della 'frazione C5' del complemento.

La sperimentazione in aperto valuterà gli effetti di un trattamento di 90 giorni con Coversin in un massimo di 10 pazienti con EPN non sottoposti ad altra terapia complementare. L'endpoint primario dello studio è rappresentato dal tasso di riduzione di lattato deidrogenasi (LDH), un biomarcatore di emolisi sanguigna, il fenomeno patologico che caratterizza la malattia. Al termine del processo, i partecipanti potranno continuare la terapia con Coversin in un'ulteriore fase d'indagine, che avrà lo scopo di investigare la sicurezza a lungo termine del farmaco.

“Siamo molto entusiasti di iniziare questo studio e di poter reclutare i primi pazienti”, ha detto Gur Roshwalb, Amministratore Delegato di Akari Therapeutics. “Riteniamo che i dati di questo trial di Fase II potranno confermare i risultati positivi riportati in precedenza da Coversin”.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa aziendale.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni