La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato eloctate (rFVIIIFc) per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici affetti da emofilia.
Durante il 2013 erano stati pubblicati sulla rivista specializzata Blood dati incoraggianti circa l’uso del fattore VIII ricombinante sviluppato da Biogen Idec e Sobi e ora, finalmente, è arrivato il riconoscimento ufficiale.
Eloctate, chiamato fattore rFVIIIFc, è una proteina di fusione monomerica formata da una singola molecola di fattore VIII legata covalentemente al dominio Fc dell’immunoglobulina umana IgG1, disegnata in modo da restare nel torrente ematico più a lungo rispetto ai fattori della coagulazione sostitutivi attualmente disponibili.

Leggi la notizia completa su Pharmastar.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni