USA e SVEZIA – Biogen e Sobi hanno recentemente ricevuto il parere favorevole del Comitato per i Medicinali Orfani (COMP) dell'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), che ha raccomandato alla Commissione Europea (CE) di mantenere la designazione di 'farmaco orfano' per Alprolix® (eftrenonacog alfa), una terapia sperimentale indicata per il trattamento dell'emofilia B. Il giudizio del COMP è stato trasmesso alla CE, a cui spetta la decisione definitiva in merito alla questione.

Alprolix (eftrenonacog alfa) è un trattamento sviluppato in collaborazione da Biogen e Sobi per garantire una protezione duratura dagli episodi di sanguinamento nei pazienti affetti da emofilia B. In Europa, il composto ha ottenuto la denominazione di 'farmaco orfano' nel 2010 e, nello scorso mese di febbraio, è stato raccomandato per l'approvazione dal Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP).

Nel caso in cui la Commissione Europea dovesse confermare i pareri positivi del COMP e del CHMP, Alprolix verrà commercializzato nei territori della UE e godrà delle particolari agevolazioni che derivano dall'ottenimento dello status di 'farmaco orfano'.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa di Sobi.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni