Al film si accompagnerà un sito che sarà aggiornato con news ed altri video

L’informazione sulle malattie rare passa sempre più spesso attraverso il video, non solo quelli girati in proprio dalle famiglie dei pazienti e spesso diffusi su you tube ma anche quelli realizzati in maniera professionale e a volte destinati al cinema. Ora è la volta dell’Angioedema Ereditario (HAE) malattia sulla quale verrà a breve diffuso un video che si chiama Swell, voluto dalla casa farmaceutica Viro Pharma Incorporated e realizzato da Marc Brodzik, e la sua società di produzione Woodshop Films di Philadelphia. Al video, un documentario di 25 minuti girato con l'approccio cinéma vérité, si accompagnerà un sito che verrà costantemente aggiornato con news e altri video.

Ecco così che anche l’HAE va ad aggiungermi alla lista di quelle malattie per le quali sono già stati realizzati prodotti cinematografici; non è la prima volta infatti che le malattie rare divengono protagoniste di film, si potrebbero citare almeno una ventina di pellicole su questo tema, tra queste il recentissimo  ‘Misure straordinarie’, il film con Harrison Ford sulla malattia di Pompe, il più datato ma famosissimo  ‘L’Olio di Lorenzo’ sull’adrenoleucodistrofia, o ancora ‘l’Idolo delle Folle’, sulla vita e la malattia del campione di baseball Lou Gehrig che diede poi il nome a quella che oggi viene conosciuta anche come Sla.

Lo scopo di questo lavoro voluto dalla ViroPharma Incorporated è quello di permettere alle famiglie in cui ci sono membri affetti da questa malattia genetica rara e dagli attacchi imprevedibili di condividere le sfide, i successi e anche le preoccupazioni quotidiane, senza tralasciare il punto di vista dei medici che gestiscono questi pazienti, spesso seguendo il passaggio della malattie lungo le generazioni della stessa famiglia. La scelta del mezzo video è segno però anche della volontà di uscire al di fuori della comunità dei malati e dei medici che se ne occupano cercando di investire con un mezzo semplice e al tempo stesso potente quante più persone possibile, con la speranza che una maggiore conoscenza della malattia porti anche ad atteggiamenti più corretti verso le persone che ne sono affette.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni