Il farmaco può comportare effetti virilizzanti, ma un recente studio ungherese rassicura le pazienti

BUDAPEST (UNGHERIA) – L’angioedema ereditario è una malattia autosomica dominante caratterizzata da ricorrenti formazioni di edema, sottocutaneo e/o sottomucosa. Le donne con angioedema ereditario hanno più probabilità di avere sintomi rispetto agli uomini, poiché gli ormoni sessuali femminili – gli estrogeni, in particolare – influenzano la sintesi di molte proteine che agiscono sull’attivazione del sistema chinina-callicreina. La gestione dei pazienti di sesso femminile con angioedema ereditario, tuttavia, è simile a quella dei maschi.

Il danazolo, un farmaco ampiamente utilizzato nella gestione dell’angioedema ereditario per porre rimedio alla carenza di C1 inibitore, ha diversi effetti collaterali. Una ricerca ungherese apparsa sull’Orphanet Journal of Rare Diseases ha esaminato l’azione virilizzante di questo farmaco in 31 pazienti di sesso femminile, e i risultati sono stati confrontati con quelli dei controlli sani e con i dati di letteratura. Le pazienti sono state intervistate individualmente circa il tipo e la gravità degli effetti virilizzanti, nonché riguardo alla loro soddisfazione relativa alla terapia con danazolo.

La durata media del trattamento con il danazolo è stata di 10,31 anni (da 2 a 23) e il suo dosaggio medio giornaliero è stato di 131,7 mg (da 33 a 200). Gli effetti indesiderati più comuni sono stati irsutismo, aumento di peso e disturbi mestruali. La gravità degli effetti negativi del danazolo non differiva in base alla durata del trattamento o alla dose giornaliera del farmaco, e il livello medio di soddisfazione del paziente rispetto al trattamento era alto.

Il confronto fra i controlli sani di pari età e i pazienti con angioedema in cura con danazolo non ha dimostrato un’incidenza statisticamente maggiore per nessuno dei sintomi monitorati nel gruppo danazolo. I risultati indicano quindi che il trattamento a lungo termine con danazolo – con l’uso della più bassa dose efficace – ha solo un lieve effetto virilizzante.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni