Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare #Duchenne , sollevati dubbi di sicurezza sul farmaco golodirsen. L'azienda è già pronta a reagire e incontrarsi con Food and Drug Administration degli USA. bit.ly/2Hk6UfQ pic.twitter.com/lEpa6cQK2o
About 15 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Un team dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena ha pubblicato di recente, sulla rivista Journal of Neuro-Oncology, i risultati di uno studio in Fase II che mostrano i benefici di un chemioterapico su pazienti con glioma maligno in recidiva. #Cancro bit.ly/2NiVcGl pic.twitter.com/8mWd51boZx
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Le #malattierare sono tali solo singolarmente: in totale colpiscono oltre 350 milioni di persone in tutto il mondo, di cui circa la metà sono bambini. "Collaborazione" è il metodo più efficace per combatterle. L'approfondimento bit.ly/2ze3B5M pic.twitter.com/Uq9FkQt81v
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Buone notizie dall'Indianapolis (U.S.A.) per l' ultra-rara iperossaluria secondaria. Il farmaco sperimentale ALLN-177 è efficace e tollerabile in Fase II. Tutti i dettagli qui: bit.ly/33HUOqz pic.twitter.com/RtrAIqwj34
3 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Tumore alla vescica, è il quarto più frequente negli uomini. Uno studio italiano valuterà l'impiego della radioterapia adiuvante. La sperimentazione è condotta dai ricercatori dell'Istituto Clinico dell'Humanitas di Milano. bit.ly/31I8K1W pic.twitter.com/8sce2yat4D
6 days ago.
Ricerca scientifica

Lo studio ha vinto il bando “Research to Care” nella categoria riservata alle malattie rare

Si accende un barlume di speranza per le famiglie che convivono con una rarissima malattia, la gangliosidosi GM1, patologia degenerativa molto grave per la quale non esiste una cura e su cui, ad oggi, le ricerche in atto non sono molte. Ora, uno studio condotto dalla Clinica di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale universitario di Padova si appresta a coniugare elementi innovativi appartenenti al campo delle cellule staminali del sangue per la sperimentazione preclinica di un nuovo approccio di terapia genica specifico per la gangliosidosi GM1 infantile.

Il progetto di ricerca ha vinto il finanziamento di “Research to Care, il bando sostenuto da Sanofi Genzyme che premia la ricerca indipendente più innovativa e promettente, arrivando primo tra 62 progetti in gara per le malattie rare. Altri 3 sono gli studi che si sono aggiudicati la vittoria nelle rispettive categorie di ricerca, l’onco-ematologia, l’immunologia e la neurologia, più un quinto progetto premiato come vincitore assoluto, per un totale di 5 programmi di ricerca che si divideranno i 500mila euro messi in palio quest’anno dal bando.

A guidare la sperimentazione sulla gangliosidosi GM1 è la milanese Alessandra Biffi, che dirige la Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova, ritornata nel suo Paese dopo aver lavorato per diversi anni presso il Dana-Farber/Boston Children’s Cancer and Blood Disorders Center, negli USA, e aver diretto il programma di terapia genica. Nel gruppo di lavoro è presente anche un’altra ricercatrice italiana, rientrata da poco dalla Harvard Medical School, Valentina Poletti, che ha rappresentato il team di studio durante una cerimonia al Senato della Repubblica.

Il progetto che proponiamo – ha dichiarato Alessandra Biffiè lo sviluppo preclinico di una procedura di terapia genica ex vivo per la gangliosidosi GM1 infantile estremamente innovativa e promettente perché disegnata per andare ad agire sugli aspetti chiave della patologia, per anticipare quanto più possibile la disponibilità dell’enzima terapeutico per le cellule del sistema nervoso centrale, e per superare i limiti della terapia cellulare, attualmente unica forma d’intervento medico approvato, ma per molti pazienti non disponibile”.

Leggi anche: "Gangliosidosi GM1, la storia della piccola Giulia".



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni