Le malattie croniche sono patologie che presentano sintomi costanti nel tempo e per le quali le terapie non sono quasi mai risolutive.
L'incidenza di queste patologie, che possono essere di origini molto diverse, è molto alta. Le malattie croniche rappresentano circa l'80 per cento del carico di malattia dei sistemi sanitari nazionali europei.

Farmaci

Il 28% dei pazienti trattati ha raggiunto l’assenza di attacchi nella fase di mantenimento dello Studio 013

Zugo (SVIZZERA) – Arvelle Therapeutics ha annunciato la pubblicazione dei risultati dello Studio 013 su Neurology il giornale scientifico ufficiale dell’American Academy of Neurology (AAN). I dati presentati suggeriscono che una percentuale significativamente più elevata di adulti con crisi epilettiche focali non controllate è stata in grado di raggiungere, durante la fase di mantenimento dello studio, una totale assenza di crisi in seguito a trattamento con cenobamato, come terapia aggiuntiva, rispetto al placebo (rispettivamente 28% e 9%).

Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

L’iniziativa è stata organizzata da Merck e Twitch in occasione del “World MS Day”

Una recente ricerca condotta dalla MS Society UK evidenzia come 3 individui affetti da sclerosi multipla (SM) su 5 sperimentino uno stato di solitudine come conseguenza diretta della loro condizione. Per superare le barriere sociali che possono portare all'isolamento di queste persone, celebrare le reti di supporto e costruire una ‘comunità SM’ connessa, il tema ufficiale scelto per la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla (World MS Day), che si celebra ogni anno il 30 maggio, è “MS Connections”.

Epilessia e depressione

Fondazione Lice: “con fase 2 necessario potenziamento della telemedicina. Durante l’isolamento il 96% dei pazienti non ha effettuato controlli”

Roma – Peggioramento delle crisi epilettiche in circa il 20% dei casi, disturbi del sonno nel 46,9% e sintomi depressivi nel 19%. Alla luce della fase 2 sono questi gli effetti del lockdown sulle persone con epilessia che la Fondazione Lega Italiana Contro l’Epilessia ha fotografato attraverso un’indagine condotta su un campione di quasi 1.000 persone (50% con epilessia, 50% non affette da epilessia). Obiettivo della ricerca quello di verificare lo stato di salute e benessere dei pazienti durante la pandemia di COVID-19

Medicina digitale

Si tratta di un percorso di digital enabling transformation per migliorare l’efficienza dei medici e la loro relazione con il paziente

Milano - Il percorso del paziente con sclerosi multipla è spesso tortuoso e mutevole e rende complessa la gestione della malattia da parte dei professionisti, che operano in team multidisciplinari. Per ottimizzare il Sistema di Management del paziente nasce il progetto formativo SM², ideato da Edra con il supporto di Biogen Italia, che, attraverso l’attivazione di laboratori di digital cocreation all’interno dei centri, consentirà di sfruttare la tecnologia per rendere più efficiente il lavoro dei team multidisciplinari e più efficace la relazione con il paziente.

Lockdown

Quasi 2 pazienti su 10 hanno manifestato peggioramento dei propri sintomi durante la quarantena

Roma - Durante il periodo di lockdown e a causa del forzato periodo di isolamento durante la fase più acuta della diffusione del COVID-19 in Italia, circa il 40% delle persone affette da epilessia ha manifestato sintomi. Per il 18% di loro, quasi 2 su 10, si è verificato un peggioramento del numero delle crisi. È quanto emerge da un sondaggio condotto dalla Fondazione Lega Italiana Contro l’Epilessia che ha fotografato lo stato di salute e benessere delle persone affette da epilessia durante la pandemia di COVID-19.

Test HIV

Rapido ed economico, l’esame aiuterà soprattutto i Paesi più poveri, dove il virus è molto più diffuso

Un nuovo test per valutare la carica virale residua nei bambini affetti da HIV è stato messo a punto dagli esperti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Più semplice, rapido ed economico rispetto a quelli già esistenti, potrà aiutare soprattutto i Paesi più poveri in cui la malattia è ancora fortemente presente. Lo studio sulla sua efficacia è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica The Lancet.

Telemedicina

L’iniziativa di Philips e Pfizer vuole sostenere la continuità assistenziale anche in piena emergenza Coronavirus

Milano – Philips e Pfizer confermano il loro impegno nell’innovazione al servizio della salute, unendo le loro esperienze per attivare, per il secondo biennio consecutivo, il progetto “Vicini di Salute”. Il programma conferma gli obiettivi della fase 1 avviata nel 2018: migliorare la continuità assistenziale, potenziare le cure domiciliari mantenendo costante il monitoraggio delle condizioni cliniche e utilizzare tecnologie innovative di telemedicina per supportare in maniera continuativa il paziente lungo tutto il percorso di cura. Il monitoraggio a distanza si rivela infatti uno strumento adeguato ed efficace soprattutto in un momento come questo, di emergenza per via del nuovo Coronavirus, alleviando le possibili criticità di assistenza per coloro che necessitano di controlli e cure in modo continuativo: i pazienti con malattie croniche e oncologiche.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni