Le malattie croniche sono patologie che presentano sintomi costanti nel tempo e per le quali le terapie non sono quasi mai risolutive.
L'incidenza di queste patologie, che possono essere di origini molto diverse, è molto alta. Le malattie croniche rappresentano circa l'80 per cento del carico di malattia dei sistemi sanitari nazionali europei.

Bando FISM 2020

Il nuovo bando vuole sostenere progetti innovativi volti anche alla comprensione dell’interazione tra SM e COVID-19

AISM, con la sua Fondazione (FISM), stanzia 5 milioni di euro con il Bando FISM per sostenere progetti innovativi, speciali, pensati con strategie collaborative. Al bando di quest’anno si aggiunge anche la proposta di progetti dedicati alla comprensione dei rapporti tra COVID 19 e sclerosi multipla (SM). Ogni ora, in Italia, 3 persone ricevono una diagnosi di sclerosi multipla, una malattia cronica, invalidante e senza cura definitiva. Solo la ricerca scientifica può trovare le cause e le terapie risolutive che 126.000 persone con le loro famiglie aspettano con urgenza.

App

Presentata un’App che aiuta malati e caregiver a gestire la stanchezza fisica e mentale

Milano – Accorciare le distanze fisiche grazie al digitale; ripensare l’assistenza sanitaria nel nostro Paese per avvicinarla alle persone, anche sfruttando il potenziale offerto dalle tecnologie; rafforzare le reti reali e virtuali a supporto e difesa delle persone che convivono con una patologia cronica, spesso fragili, la cui malattia non si è fermata a causa della pandemia, ma che possono aver incontrato difficoltà nel proseguire il proprio percorso di assistenza e cura. Questi sono solo alcuni degli spunti di riflessione che la pandemia e il periodo di isolamento appena trascorso hanno stimolato, e che sono stati al centro dell’evento #Connessievicini promosso da Sanofi Genzyme in collaborazione con AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

Numeri Parkinson

Sono i dati di 3 mesi di ParkinsonCare, l’iniziativa solidale di Parkinson Italia Onlus e Careapt

Milano - Sebbene l’avvio della fase 2 nella gestione dell’emergenza Coronavirus abbia determinato la ripresa delle attività ambulatoriali ed ospedaliere non urgenti, con il progressivo allentamento delle misure di sicurezza, le oltre 260.000 persone con malattia di Parkinson in Italia rappresentano, per età e condizioni di salute, una delle categorie di pazienti fragili da proteggere. Per continuare a proteggerle senza privarle dell’accesso ai servizi sanitari, una risposta concreta arriva dalla telemedicina e, in particolare, dalla teleassistenza infermieristica specializzata fornita da ParkinsonCare. Il servizio, ideato da Careapt, start up del gruppo Zambon, e reso gratuito fin dalle primissime fasi dell’emergenza grazie alla collaborazione con Confederazione Parkinson Italia Onlus, vede estesa la gratuità fino al 30 settembre.

La Psoriasi è più di quello che si vede

L’iniziativa, dal titolo “La Psoriasi è più di quello che si vede”, vedrà come protagonisti i pazienti

Milano – Laura, pianista, Luca, tennista e Carlo, fotografo, sono al centro della campagna Novartis dal titolo “La Psoriasi è più di quello che si vede”, che definisce la malattia psoriasica delineandone i contorni attraverso la voce delle persone che ne soffrono.

Farmaci

Lo studio di Fase III ETHOS dimostra che la terapia riduce significativamente il tasso di riacutizzazioni moderate o severe

I risultati dello studio di Fase III ETHOS hanno mostrato come la triplice combinazione budesonide/glicopirronio/formoterolo fumarato, somministrata tramite device Aerosphere, abbia ridotto in maniera statisticamente significativa il tasso di riacutizzazioni moderate o gravi rispetto alle terapie a duplice combinazione in pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) da moderata a molto grave.

Approvazione di farmaci

La nuova combinazione supera il regime antivirale classico, che richiedeva necessariamente tre farmaci

Verona – La combinazione dolutegravir/lamivudina è oggi disponibile in Italia per il trattamento dell’infezione da HIV-1 in adulti e adolescenti di età superiore ai 12 anni con peso corporeo di almeno 40 Kg, con nessuna resistenza nota o sospetta alla classe degli inibitori dell’integrasi, o a lamivudina. L’autorizzazione all’immissione in commercio in Italia per dolutegravir/lamivudina è stata concessa a maggio 2020.

Farmaci

Grazie allo studio CREDENCE potrebbe presto arrivare in Italia una nuova indicazione per il farmaco

La malattia renale diabetica si sviluppa in circa il 40% dei pazienti con diabete ed è la principale causa di nefropatia cronica in tutto il mondo. Sebbene la dialisi possa essere la conseguenza più riconoscibile della patologia, la maggior parte dei pazienti muore prima di iniziare la procedura per eventi cardiovascolari spesso correlati al danno renale, anche se di grado moderato. Questo accade perché le attuali terapie oggi disponibili per la nefroprotezione (ACE-inibitori e sartani) lasciano circa il 50% dei pazienti ad alto rischio residuo di insorgenza e progressione di malattia renale diabetica.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni