Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Correggere il genoma, produrre cellule modificate o tessuti ingegnerizzati: la ricerca italiana è protagonista della rivoluzione biomedica in atto. Domani a Roma, l'evento @TerapieAvanzate : At² - Advanced talks on Advanced therapies #At2Talks bit.ly/31HlBlX
About 11 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La #terapiagenica per la #betatalassemia si sta rivelando efficace nel lungo tempo. Lo confermano gli ultimi risultati clinici presentati da @bluebirdbio in occasione del 24° Congresso della @eha_hematology . #EHA24 #RareDisease bit.ly/2x2dx0T pic.twitter.com/ChlAOA0j9C
About 12 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Sono stati proclamati i vincitori del concorso “Insieme per la ricerca”, promosso da @Telethonitalia e @PearsonItalia , rivolto a tutte le scuole italiane di ogni grado e ordine. bit.ly/31Ee1Zg pic.twitter.com/2ewynZ4ouU
About 15 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Da oggi online il primo approfondimento OMaR dedicato ai diritti dei malati oncologici. #Tumorirari e #Invalidit%C3%A0Civile : quali diritti e quali prestazioni? bit.ly/31GImpX pic.twitter.com/JNp0bgY6Tr
About 16 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare In Italia sono 5.077 i pazienti con #emofilia . Il Rapporto 2017 del Registro Nazionale Coagulopatie Congenite. bit.ly/2IPswRs pic.twitter.com/WdtQI54c6U
1 day ago.

OLANDA - I pazienti olandesi affetti dalle malattie di Fabry o di Pompe potranno continuare le proprie terapie. Lo ha deciso il Comitato di Valutazione del Dutch Health Insurance Board (College voor Zorgverzekeringen, CVZ ) olandese, che aveva messo in discussione il rimborso dei farmaci orfani per queste due malattie da accumulo lisosomiale.

Le terapie di sostituzione enzimatica (ERT) sono indispensabili per la sopravvivenza dei pazienti, che possono compensare i deficit che provocano loro gravi sintomi neuromuscolari (nel caso della malattia di Pompe), renali e cardiaci (nel caso della malattia di Fabry). Nonostante ciò queste terapie sono state al centro di una dura discussione del Comitato dello CVZ, che proponeva di eliminare completamente i rimborsi di tali farmaci.

Ciò che però ha garantito la sicurezza del rimborso dei farmaci è stata la partecipazione alla discussione dei gruppi di pazienti e dei loro medici curanti, la Prof.ssa Carla Hollak per la malattia di Fabry e il Prof. Ans van der Ploeg per la malattia di Pompe. I gruppi hanno chiarito che i farmaci attualmente disponibili sono realmente efficaci.  Grazie anche al contributo di Yann Le Cam, direttore di Eurordis, i gruppi hanno dimostrato che i dati disponibili sui farmaci sono incontrovertibili e che non rimborsarne i costi sarebbe stato assolutamente scorretto.

Il CVZ ha quindi garantito l’accesso ai farmaci, ma non ha ancora deciso se il rimborso dei farmaci sarà inquadrato all’interno della normale assicurazione o attraverso un nuovo fondo ad hoc.

L’Olanda è un Paese dotato di un sistema sanitario molto complesso, che comprende una formula assicurativa universalistica, finanziata attraverso la fiscalità generale, uno schema assicurativo obbligatorio basato sulle casse mute dei lavoratori e diversi schemi assicurativi privati volontari e/o integrativi.

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni