Italian English French Spanish

La conferma arriva da uno studio francese che ha coinvolto 16 pazienti

PARIGI – La terapia con leptina umana ricombinante (metreleptin) ha dimostrato di migliorare l'iperglicemia, la dislipidemia e la sensibilità all'insulina nei pazienti con sindromi lipodistrofiche, ma i suoi effetti sulla secrezione di insulina fino ad oggi risultavano controversi. Ora un gruppo di ricerca francese ha usato il metodo dinamico del clamp euglicemico iperinsulinemico per misurare la secrezione di insulina, al basale e dopo un anno di terapia con metreleptin, in 16 pazienti con lipodistrofia, diabete e deficit di leptina. I risultati dello studio sono stati pubblicati recentemente sulla rivista Diabetes, Obesity and Metabolism.

I pazienti, con un'età media di 39,2 anni, presentavano lipodistrofia parziale familiare (11, di cui 10 donne) o lipodistrofia congenita generalizzata (5, di cui 4 donne). Nei valori medi, il loro indice di massa corporea (23.9 kg/m²), i livelli di emoglobina glicata (8,5%) e di trigliceridi sierici (4.6 mmol/L) sono notevolmente diminuiti dopo un mese di terapia con metreleptin, e in seguito sono rimasti stabili.

La sensibilità all'insulina (rilevata rispettivamente da 4 clamp iperglicemici e 12 clamp euglicemici-iperinsulinemici), la secrezione di insulina durante l'infusione graduale di glucosio (12 pazienti), e la risposta insulinica acuta al glucosio per via endovenosa (il “disposition index”, in 12 pazienti) sono risultati significativamente aumentati dopo un anno di terapia con metreleptin.

L'aumento nel “disposition index” era legato a una diminuzione della percentuale di grasso corporeo del tronco e totale. La terapia con metreleptin non solo migliora la sensibilità all'insulina, ma anche la secrezione di insulina nei pazienti con diabete attribuibile a lipodistrofie genetiche.



Practice to Policy® Health Awards

 Practice to Policy Health Awards

Practice to Policy® Health Awards è un premio bandito da Intercept Pharmaceuticals con l'obiettivo di sovvenzionare proposte e idee innovative mirate al sostegno delle persone affette da colangite biliare primitiva (CPB), una rara malattia autoimmune del fegato.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 30 giugno 2017. Clicca QUI per ulteriori informazioni sull'iniziativa e sulle modalità di partecipazione.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni