CAMBRIDGE, Mass. e OSAKA, Giappone - L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha accolto la domanda di autorizzazione all'immissione in commercio (Marketing Authorization Application - MAA) di ixazomib, un inibitore sperimentale orale del proteasome per il trattamento di pazienti affetti da mieloma multiplo recidivante e/o refrattario.

Lo ha reso noto nei giorni scorsi Takeda Pharmaceutical Company Limited. Già il 23 luglio, a ixazomib è stata concesso l'esame abbreviato da parte del Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) dell'EMA, una designazione riservata ai farmaci considerati di grande interesse per la salute pubblica e le innovazioni terapeutiche in particolare.

Consulta qui il comunicato stampa ufficiale dell’azienda, in lingua originale (inglese).

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni