Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Il più grande studio genetico mai realizzato. Scoperte 5 nuove varianti genetiche associate allo sviluppo dell’ #Alzheimer . Della ricerca internazionale, pubblicata su @NatureGenet , fa parte anche @LaStatale e il @policlinicoMI bit.ly/2KQfPKt pic.twitter.com/ITtGOMMcBh
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Lavorare è un diritto per ogni donna e ogni uomo, anche per chi è malato. Workability e qualità della vita nelle #MalattieReumatologiche infiammatorie, lo Study Forum di @ANMAR in collaborazione con @ISHEOconsulting bit.ly/2Phwbu5 pic.twitter.com/KTeyngsGmv
2 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare «Mi era capitato di cadere ogni tanto, però ci avevo sempre riso sopra». L'intervista a Nunzia, protagonista di #lenostrestorie , il progetto di #CIDPItaliaONLUS . #NeuropatieDisimmuni youtu.be/eVfprRTIy9o
2 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Focolai di malattie infettive ‘emergenti’ possono mettere a rischio anche le scorte di sangue. Tra le strategie di difesa ci sono le tecniche di “riduzione dei patogeni”. Se ne è discusso all’expert meeting dell' @ECDC_EU @centrosangue bit.ly/2Vbyc0m
2 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Dispositivi sempre più sofisticati e monitoraggio a distanza: l’aritmologia italiana sta vivendo la sua 'rivoluzione 4.0' Obiettivo: curare #aritmie complesse in una popolazione che invecchia. Se ne è parlato al Congresso Nazionale di @AIACaritmologia bit.ly/2vcwQ6V
3 days ago.

Il farmaco è già utilizzato per alcune forme tumorali e si spera possa essere usato anche per la LAM

Buone notizie per le persone affette da sclerosi tuberosa, una malattia ereditaria autosomica dominante – ma con moltissimi casi di mutazioni spontanee - le cui cause genetiche sono state individuate in due principali geni TSC1 e TSC2, entrambi oncosoppressori. L’EMA ha infatti recentemente approvato il primo farmaco orfano per la malattia, si tratta dell’everolimus di Novartis, farmaco già in uso anche in Europea con indicazione per diverse forme tumorali.

La malattia che può avere sintomi sfumati nell’infanzia e farsi più evidente in età adulta comporta la formazione di tumori non maligni in diversi organi, soprattutto cervello e reni, lesioni cutanee dolorose e con forti implicazioni estetiche (angiofibromi facciali o tumori di Koenen), si associa nel 60 per cento dei casi ad epilessia difficile da controllare e nel 50 per cento dei casi comporta anche ritardo mentale.

L’everolimus si è dimostrato in grado di ridurre fino al 50 per cento i tumori cerebrali non maligni al cervello nei bambini. Si tratta di un passo molto importante perché fino ad oggi l’alternativa per questi tumori era solo l’asportazione chirurgica.

La notizia è certamente importante per le persone affette da sclerosi tuberosa ma ha rappresentato un notizia di grande effetto anche per i pazienti con LAM – linfangioleiomiomatosi, per i quali lo stesso farmaco è stato usato in un trial clinico all’Ospedale San Giuseppe di Milano. La sperimentazione si è conclusa da poco e si è in fase di elaborazione dei risultati. La speranza è alimentata anche da una comunanza genetica tra le due malattie e dal fatto che circa il 40 per cento dei pazienti affetti dalla sclerosi tuberosa siano anche colpiti dalla linfangioleiomiomatosi.


 



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni