Buongiorno, sono un'infermiera di 54 anni, ho contratto il virus e sono positiva da 90 giorni. Ho dolori costanti su tutto il corpo. Ho la malattia di Fabry senza sintomi: può questa malattia rara interferire nella guarigione dal coronavirus? Grazie.
Margaret

Risponde la Dott.ssa Antonella Paradiso, responsabile del Day Hospital presso l’UOC di Medicina Interna dell'Ospedale Sant'Eugenio di Roma

Gentile Margaret,
non ci sono chiare evidenze o dati di correlazione tra la malattia di Fabry e l'infezione da Coronavirus ma ci sono alcune considerazioni scaturite da un meeting di esperti internazionali. I Pazienti Fabry hanno un peggiore decorso clinico quando è presente la malattia con compromissione d'organo, nell'età avanzata, oltre i settant'anni, e nei maschi. Essendo per definizione "fragili" c'è stato un consenso sul fatto di sospendere temporaneamente la terapia sostitutiva per evitare il rischio di infezione o, qualora e laddove possibile, facilitare la terapia domiciliare. Lei fortunatamente non rientra nelle categorie a rischio per età, sesso e paucisintomaticità. Si riguardi, abbia particolare attenzione e prudenza e auguri di pronta guarigione.

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Prima di compilare la vostra richiesta è necessario prendere visione dell'Informativa sulla Privacy.
captcha
Ricarica
I dati inseriti in questo modulo sono utilizzati esclusivamente per fornirvi le informazioni richieste.
Questi dati non vengono in nessun modo trasmessi a terzi o impiegati per altri scopi.
Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy le potete trovare in in questa pagina.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni