Salve dott.ssa, sono il fratello di un ragazzo di 31 anni affetto da distrofia muscolare duchenne, ormai da anni, con ventilazione assistita 24 su 24. Ha la Peg e ha difficoltà a deglutire. Le scrivo perché vorrei sapere a che punto sono le ricerche, se ci sono terapie nuove che possano rallentare o quantomeno migliorare le condizioni di salute di mio fratello... Mi faccia sapere, grazie dottoressa, e a presto.

Giacomo

Risponde la Prof.ssa Sonia Messina, ricercatore universitario presso il dipartimento di Neuroscienze, nonché vicedirettore del Centro Clinico NeMO SUD, presso il Policlinico "G. Martino" di Messina.

Buongiorno,
Si stanno sperimentando varie terapie nuove, anche in età un po' più avanzata dei pazienti. Nulla al momento è disponibile al di fuori delle sperimentazioni.
Consiglio di rimanere in contatto con uno dei centri di eccellenza italiani che sono informati sulle sperimentazioni in atto.
Auguri e cordiali saluti.

Sonia Messina

Per saperne di più visita la sezione dedicata alla DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE.

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Prima di compilare la vostra richiesta è necessario prendere visione dell'Informativa sulla Privacy.
captcha
Ricarica
I dati inseriti in questo modulo sono utilizzati esclusivamente per fornirvi le informazioni richieste.
Questi dati non vengono in nessun modo trasmessi a terzi o impiegati per altri scopi.
Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy le potete trovare in in questa pagina.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni