Gentile Dottoressa,
le chiedo un consulto perchè in molti mi dicono di stare tranquilla, che si tratta di allergia, ma la mia sensazione è un'altra... dunque le spiego,saranno circa 3 mesi che mi insorgono con frequenza direi quasi settimanale, angioedemi prima ad un occhio poi all'altro… a volte ad una parte di labbro... privi di orticaria e quasi per nulla pruriginosi (a dire il vero se non mi impedissero la vista completa manco me ne accorgerei...), ma che danno un enorme fastidio e, siccome lavoro col pubblico, anche un notevole disagio...
Ora, per capirci, ho in previsione un test allergologico ma ho già seguito una dieta ipoallergenica con scarsi risultati (è comunque apparso), ho seguito una terapia con Xysal... ma è tornato a farmi visita... ho cambiato trucchi e preso quelli della Bionike, ho provato anche a rimanere senza... sempre tornato... ho cambiato tutti e dico tutti i prodotti per l'igiene personale e casalinga comprando prodotti esclusivamente ipoallergenici, non ho preso animali, non prendo farmaci particolari tranne l'eutirox ma da una vita (sono ipotiroidea)... insomma non so che fare nè che pensare. La settimana prossima vorrei farmi esami specifici per il c1 almeno per escludere o per avere risposte... ma lei che ne pensa???

Elena

RISPONDE la Dott.ssa Maria Bova, del Centro di Riferimento Campano per la Diagnosi e la Terapia dell'Angioedema Ereditario presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II".

Gentile Signora Elena,

l'angioedema delle palpebre può avere numerose cause. Sia l'allergia che la carenza di c1 inibitore possono generare questi sintomi. Talvolta ci sono delle differenze, come la durata dei sintomi, e la coesistenza o meno di prurito ed orticaria, che possono far propendere per l'una o l'altra ipotesi. Per fare diagnosi c'è però bisogno di varie indagini (patch test, esami ematochimici, eccetera).

Piuttosto che fare prelievi di sua iniziativa le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato, anche perchè gli esami che fa devono comunque poi essere interpretati da un medico specialista. Se vuole comunque fare uno screening iniziale gli esami da fare sono C1q, C4 e C1 inibitore.

Cordiali saluti,

Maria Bova

Per saperne di PIU' VAI ALLA SEZIONE ANGIOEDEMA EREDITARIO.


Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Prima di compilare la vostra richiesta è necessario prendere visione dell'Informativa sulla Privacy.
captcha
Ricarica
I dati inseriti in questo modulo sono utilizzati esclusivamente per fornirvi le informazioni richieste.
Questi dati non vengono in nessun modo trasmessi a terzi o impiegati per altri scopi.
Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy le potete trovare in in questa pagina.

Sportello legale

L'esperto risponde

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni