Nel primo anno circa 300 le Tac effettuate su 400 richieste. Sono tre i romani avviati rapidamente alle cure presso il Policlinico in un percorso di terapie integrate grazie al programma di prevenzione e diagnosi precoce del cancro polmonare promosso dal Dipartimento di Scienze radiologiche. E la campagna di  screening gratuito continua

Sono quasi trecento i cittadini arruolati, perché presentavano fattori di rischio, su quattrocento richieste nel primo anno della campagna di screening gratuito del tumore al polmone avviata nell’ottobre 2013 per iniziativa del Dipartimento di Bioimmagini e Scienze radiologiche del Policlinico universitario A. Gemelli diretto dal professor Lorenzo Bonomo.
Grazie all’individuazione precoce del temibilissimo carcinoma polmonare resa possibile con la partecipazione a questo programma di prevenzione e diagnosi precoce tre cittadini romani (un uomo e due donne) sono state avviate rapidamente a un percorso di cure integrate e multi specialistiche presso il Gemelli, salvandogli la vita.

Sono questi i primi importanti risultati di una azione di screening totalmente gratuita che per iniziativa della Direzione del Policlinico proseguirà anche per i prossimi due anni.

“Obiettivi della campagna – spiega Bonomo – sono  di informare ed educare la popolazione alla prevenzione primaria e secondaria (la diagnosi precoce) nonché al controllo dei fattori di rischio per l’insorgenza del cancro polmonare. E dati i risultati del primo anno possiamo dire sono stati pienamente centrati, per questo abbiamo deciso di proseguirla”.

A oggi, su circa 400 richieste pervenute (soprattutto via email e campagne di informazione sull’utenza del Policlinico), sono stati arruolati 285 soggetti (rientranti nei criteri d’inclusione del National Lung Screening Trial-NLST) ed eseguite 279 TC del torace a bassa dose.

La percentuale di positività del tumore polmonare è stata dell’1%. “Tutti i casi positivi sono stati individuati in uno stadio iniziale - aggiunge Bonomo - per cui è stato possibile un intervento chirurgico senza complicanze, e oggi queste persone sono libere da malattia”.

Da ottobre 2013, il Gemelli offre questo programma grazie al team multidisciplinare del “Percorso Clinico-assistenziale del Paziente con Tumore del Polmone” del Policlinico (composto da radiologi, pneumologi, chirurghi toracici, radioterapisti, oncologi, medici nucleari e anatomopatologi) che da molti anni si interessa della gestione delle persone con sospetto tumore polmonare.

Il programma è rivolto esclusivamente agli individui di età compresa tra 55 e 80 anni, fumatori o ex-fumatori (da meno di 15 anni) di almeno 30 pacchetti di sigarette/anno (calcolati moltiplicando i pacchetti di sigarette fumate al giorno per il numero di anni di fumo), tutte persone considerate a elevato rischio di sviluppare la neoplasia polmonare.

“Obiettivo cardine del programma, a oggi pienamente centrato - afferma il professor Bonomo - è l’identificazione di tumori polmonari in fase precoce, con vantaggi in termini di sopravvivenza e qualità di vita dei pazienti. Il metodo utilizzato consiste nell’esecuzione di una Tomografia Computerizzata (TC) del torace con bassa dose di radiazioni ionizzanti, senza somministrazione di mezzo di contrasto. Ciò allo scopo di favorire l'anticipazione diagnostica del tumore polmonare, individuando noduli di piccole dimensioni”.

La campagna di screening gratuito continua sempre promossa dal team multidisciplinare del “Percorso Polmone” del Gemelli. Per partecipare basterà inviare un’email all’indirizzo dedicato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Dopo la valutazione dei fattori di rischio, ai richiedenti verrà dato un appuntamento presso il Policlinico Gemelli per l’esecuzione gratuita della TC polmonare e l’eventuale inserimento in un percorso terapeutico personalizzato.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni