Al via l'11 ottobre il programma di fitwalking per i pazienti infartuati torinesi

Al via l’11 ottobre prossimo il programma di fitwalking (cammino sportivo) per i pazienti colpiti da Infarto Miocardico Acuto (IMA) che aderiscono al progetto di prevenzione secondaria, coordinato dagli Operatori sanitari dell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica dell’ospedale San Giovanni Bosco di Torino, diretta dalla Dott.ssa Patrizia Noussan, nell’ambito della S.C. di Cardiologia (Direttore Dott. Massimo Minelli).


L’iniziativa gratuita “A SPASSO CON IL TUO CUORE” rientra nel progetto “Prevenzione e Qualità di Vita nella Malattia Coronarica”, avviato al San Giovanni Bosco sin dall’anno 2007, che vede attualmente coinvolti 708 pazienti per la prevenzione secondaria attraverso l’educazione al cambiamento degli stili di vita scorretti e all’attenta e completa adesione alle terapie prescritte.

Il programma di camminata sportiva, volto alla prescrizione dell’attività fisica in pazienti interessati da patologie esercizio-sensibili, si avvale della collaborazione della Medicina dello Sport e di Fitwalking Leaders dell’ASL TO 2, preventivamente formati (Leonardo Celozzi, Roberto Figus, Elena Patrito, Moreno Tateo).

“Il Fitwalking, modo di camminare con accorgimenti tecnici tali da rendere la camminata più efficace, vigorosa, allenante e capace di determinare effetti sull’organismo e sul livello di efficienza fisica della persona – spiega Roberto Figus, Fitwalking Leader e Coordinatore Infermieristico dell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica – si pone l’obiettivo di insegnare ai pazienti, preventivamente selezionati in base a caratteristiche cliniche come la capacità funzionale cardiaca, un modello di esercizio fisico ottimale per prevenire le patologie cardiovascolari, migliorando le performances cardiorespiratorie e motorie nonché l’auto-percezione del proprio stato di salute”.

Avviata in via sperimentale con un gruppo di 10 pazienti, l’attività da ottobre si svolgerà ogni martedì e giovedì dalle ore 16.00 alle 17.00, presso il Parco Colletta, per un totale di 18 incontri in tre mesi circa.
Al termine del periodo di allenamento è prevista una valutazione clinica dei miglioramenti a livello cardio-respiratorio e motorio e un’indagine di gradimento tra i partecipanti per la valutazione del benessere psicofisico.

Articoli correlati

Sportello legale OMaR

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

7 Giorni Sanità

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Nico è così

"Nico è così" - Un romanzo che dà voce ai giovani con emofilia

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni