Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Clemente racconta la storia dei suoi due figli affetti da #MalattiaGranulomatosa cronica: dalle difficoltà diagnostiche al passaggio da un'assistenza incentrata sul bambino a una orientata sull'adulto. #Immunodeficienze bit.ly/2XtxNrk
About 21 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare «Mi chiamo Nicola e la terapia la voglio fare a casa mia!» Nicola è affetto dalla #MalattiadiPompe , ogni settimana è costretto a recarsi in ospedale per la terapia. La battaglia della sua famiglia e di @aig_italia per la #TerapiaDomiciliare . bit.ly/2ICWyZy pic.twitter.com/O38SJ9EQLk
About 23 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #Immunodeficienze Secondo il prof. Claudio Pignata @UninaIT “Lo #screeningneonatale è il punto di partenza, ma non basta: occorre formare i medici e creare una rete regionale di centri esperti”. bit.ly/2IEVK6C pic.twitter.com/aM7TZKtpe7
About 24 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Sfidare a nuoto lo Stretto di Messina per ricordare i pericoli dell’ictus. L’impresa sportiva di Alberto Sassoli. bit.ly/2WUZgO4 pic.twitter.com/9P8tN6nTjB
2 days ago.

50 anni di eccellenza in ambito scientifico, di attenzione alla persona e di solidarietà

La Giornata per la Ricerca, un’occasione per ripercorrere i tanti risultati conseguiti e presentare i progetti futuri dell’Università Cattolica. A Telethon il primo Premio Giovanni Paolo II.
La manifestazione inizierà alle ore 14.30 di giovedì 3 maggio, successivamente alla visita e al discorso di Papa Benedetto XVI presso la sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Roma, 27 aprile 2012 – Più di 700 ricercatori impegnati in 35 Istituti, oltre 1500 lavori scientifici pubblicati ogni anno sulle migliori riviste internazionali, 46 ricercatori nella classifica dei 300 “Top Italian Scientists”.
Queste sono solo alcune delle cifre che contraddistinguono la Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” dell’Università Cattolica, giunta al suo 50° anno di vita: una ricorrenza importante, che si vuole sottolineare in modo originale e costruttivo con la prima Giornata per la Ricerca, intitolata “Una vita per la Ricerca, la Ricerca per la vita”.
L’evento, che si terrà a Roma presso l’Auditorium dell’Ateneo del Sacro Cuore in Largo F. Vito 1, giovedì 3 maggio con inizio alle ore 14.30, farà seguito alla visita di Papa Benedetto XVI presso la sede romana dell’Università Cattolica, prevista per le ore 11.00 dello stesso giorno. In tale circostanza, Sua Santità Cattolica terrà un discorso per il 50° anniversario della istituzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

La Giornata per la Ricerca sarà aperta, alle ore 14.30, dal Cardinale Angelo Scola, Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, insieme al Professor Franco Anelli, Prorettore vicario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e al Professor Rocco Bellantone, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli”.
Le sessioni dell’intensa giornata vedranno la partecipazione di numerosi relatori, sotto la presidenza autorevole del Professor Enrico Garaci, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, e dell’Ingegner Luigi Nicolais, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

“In occasione dei 50 anni della nostra Facoltà – dichiara il Preside di Medicina Bellantone - abbiamo inteso istituire la Giornata per la Ricerca con l’obiettivo primario di far conoscere ai cittadini e in particolare al mondo cattolico, seppure in chiave divulgativa, le attività di ricerca svolte nei nostri Istituti e le loro applicazioni cliniche nei reparti del Policlinico A. Gemelli. La nostra attività di ricerca – continua il professor Bellantone - è da sempre improntata al rispetto della persona, in tutti i suoi aspetti, secondo gli insegnamenti della Chiesa, con la forte consapevolezza che i cattolici possono contribuire in modo determinante al progresso della Scienza. Un forte sentimento religioso, infatti, è una guida essenziale in un mondo in cui le scoperte scientifiche si succedono con una velocità che impedisce, talvolta, una riflessione ponderata e questo si avverte soprattutto quando si riscontrano implicazioni connesse all’essenza più profonda della nostra vita”.

La Giornata abbraccerà i settori fondamentali della ricerca in medicina, toccando tutte le aree cliniche dalla nascita al fine vita: “Dal concepimento alla nascita”; “Sviluppo infantile, Pubertà e Adolescenza”; “Le grandi malattie dell’adulto”; “Senescenza e fine vita”. Infine la Giornata sarà occasione per tracciare le “Prospettive future” della ricerca in Facoltà, a cura del Prof. Bruno Antonio Giardina, Delegato del Rettore al coordinamento e alla promozione della ricerca scientifica dell’Università Cattolica.

Nell’ambito della manifestazione avrà luogo la cerimonia di consegna della prima edizione del Premio Giovanni Paolo II, che quest’anno verrà attribuito a “Telethon” per il suo impegno nella lotta alle malattie genetiche e che sarà ritirato dal Presidente Avv. Luca Cordero di Montezemolo.

La Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” in numeri - La Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore annovera 759 ricercatori dislocati in 35 Istituti, i quali, oltre alla quotidiana attività di assistenza ospedaliera o di supporto in laboratorio, svolgono attività di ricerca e didattica nell’Ateneo.
Ogni anno vengono pubblicate nelle migliori riviste oltre 1500 lavori scientifici (dati annuario UCSC 2010), tra articoli, libri e capitoli di libro. Inoltre ben 46 Ricercatori della Facoltà sono presenti, in ottima posizione, nella classifica dei 300 “Top Italian Scientists” stilata dalla “Virtual Italian Accademy”, il più importante network di comunicazione, che riunisce ricercatori italiani di tutto il mondo uniti da una mission comune: promuovere l’eccellenza della ricerca italiana nel mondo.
Nel 2011 sono stati svolti nella Facoltà oltre 300 progetti finanziati sia in ambito nazionale, che internazionale.
Si tratta di numeri importanti, tant’è vero che il Policlinico universitario “A. Gemelli”, attraverso le attività di sperimentazione svolte dai ricercatori della Facoltà di Medicina, è il centro italiano con il più elevato numero di sperimentazioni cliniche di medicinali no profit e ha svolto, nel periodo 2006–2010, ben 444 sperimentazioni cliniche (dati AIFA).

La qualità delle ricerche effettuate ha anche portato alla realizzazione di 20 brevetti negli ultimi anni di cui sono autori o coautori ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica, a testimonianza dell’efficacia delle attività, mirata al conseguimento di risultati concreti e tangibili.

 

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni