Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare #Fibrillazioneatriale , in Italia stimati 1,9 milioni di casi nel 2060. La sua importanza è legata al fatto che essa aumenta di ben 5 volte il rischio di #ictus cerebrale. I risultati del Progetto FAI bit.ly/2xTiIkb
About 13 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Le persone con malattie croniche e rare sperimentano sulla loro pelle che l’accesso e la qualità delle cure, nel nostro Paese, non è uguale per tutti. A certificarlo il XVII Rapporto “Regione che vai, cura che trovi (forse)”, di @Cittadinanzatti bit.ly/2XXPdbH pic.twitter.com/Njag6jC0zM
About 15 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare "Migliorare il benessere psicofisico della persona con #SclerosiMultipla attraverso la Digital Technology" è questo il tema del bando della IV edizione del #PremioMerck in #Neurologia . L’iniziativa patrocinata da @SinNeurologia bit.ly/2LuyAT3
About 19 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare L' #Acromegalia è una malattia rara che deformargli gli arti. Dal congresso #CUEM arrivano buone notizie sui trattamenti. @SIE_2013 #malattierare bit.ly/2LsdGUS
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Il LADA è una forma di #diabete autoimmune dell’adulto molto difficile da riconoscere. Sette tra i principali esperti mondiali della patologia, si sono incontrati a Roma per stilare le prime linee guida internazionali per il trattamento. bit.ly/2NYYMHB
1 day ago.
Dottor Mario Bengala

Genetista presso il Policlinico Tor Vergata, il dr. Bengala illustra le aree di riferimento dell'ospedale romano

Roma – Il Centro di Coordinamento delle Malattie Rare del Lazio ha un nuovo componente: è il dr. Mario Bengala, medico genetista del Policlinico Tor Vergata di Roma. Come evidenzia la delibera firmata dal Direttore Generale della Sanità della Regione Lazio Renato Botti, la Fondazione Policlinico Tor Vergata è un istituto riconosciuto dalla Regione per le malattie rare: ha infatti in carico 646 utenti e 47 codici di esenzione, che corrispondono a 100 malattie rare. Un'esperienza che con la nomina del dr. Bengala, referente per le malattie rare della Fondazione, potrà essere utile al Centro di Coordinamento regionale.

Nato a Catania, 50 anni, Bengala si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1992 presso l'Università etnea. Durante la specializzazione in Patologia Clinica ha frequentato il laboratorio di Genetica Medica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, allora diretto dal prof. Bruno Dallapiccola, per poi presentare una tesi dal titolo “Messa a punto di un sistema immunoenzimatico per la rivelazione di mutazioni geniche dopo amplificazione in vitro del DNA: applicazioni alla fibrosi cistica, alla beta-talassemia e alla SMA”. 

Il suo interesse per le malattie rare prosegue con un breve periodo al San Camillo Forlanini, nel reparto diretto dalla prof.ssa Paola Grammatico, dove approfondisce le patologie cromosomiche, per poi tornare, nel 2001, al Policlinico Tor Vergata, nel Dipartimento di Oncoematologia, U.O.C. Laboratorio di Genetica Medica, diretto dal Rettore dell'Università, il prof. Giuseppe Novelli.

“Le nostre aree di riferimento sono le malattie neuromuscolari (come la Duchenne, la Becker, le distrofie miotoniche e la SMA, atrofia muscolare spinale), l'epilessia, la fibrosi cistica e le patologie cardiache di origine genetica (come le sindromi di Marfan, Brugada, DiGeorge e Williams)”, spiega il dr. Bengala. “Ci dedichiamo inoltre ai difetti congeniti del metabolismo, specialmente quelli dei carboidrati, come la galattosemia e le glicogenosi, per i quali siamo il centro di riferimento regionale”.

Il Centro di Coordinamento delle Malattie Rare del Lazio è composto da una decina di esperti ed è guidato a livello nazionale dalla dr.ssa Domenica Taruscio, Direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità. La consistente attività del Tor Vergata su queste patologie consentirà all'ospedale di collaborare sia con l'Istituto Superiore di Sanità che con il sito Orphanet e di contribuire ai rispettivi database.

“Nel nostro ambulatorio dedicato alle malattie rare il lavoro avviene sempre in maniera multidisciplinare, con la presenza di competenze diverse: dai neurologi agli ematologi, ai radiologi”, prosegue il dr. Bengala. “In questo periodo ci stiamo occupando di studiare, in collaborazione con i neuropsichiatri, la disabilità intellettiva e il deficit del neurosviluppo, inclusi i disturbi dello spettro autistico. Noi non ci occupiamo di terapia, per la quale rimandiamo ad altri centri, ma di diagnostica clinica, genetica e di laboratorio. Questo progetto ha l'obiettivo di semplificare la gestione clinica del paziente e di aiutare la diagnosi differenziale, inquadrando meglio le cause più frequenti di queste malattie, anche grazie a un'attività di studio dell'esoma”.



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni