Lo strumento è fondamentale nella diagnosi di epilessia e malattie neurocognitive

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (OPBG) di Roma ha uno strumento in più per migliorare la presa in carico dei giovani pazienti con epilessia ed altre malattie neurocognitive. Grazie a “Soggiorno Sereno – Sandro Gabbani Onlus” di Federalberghi Roma, il Dipartimento di Neuroscienze del nosocomio romano è ora dotato di un’elettroencefalografia ad alta densità.

Nicola Specchio, responsabile del Dipartimento di Neuroscienze - Epilessie rare e complesse, ha illustrato le funzionalità dell’elettroencefalogramma “High Density”, acquistato grazie alla donazione di 80mila euro da parte di Soggiorno Sereno. “Si tratta di uno strumento – ha spiegato Specchio durante l’incontro del 3 aprile, dedicato al ringraziamento della Onlus  – che consente di studiare con estrema precisione l’attività elettrica cerebrale fisiologica e patologica dei bambini con problemi neurologici ed effettuare diagnosi ancora più accurate nel campo dell’epilessia e delle malattie neuro-cognitive”.

Il monitoraggio avviene tramite l’uso di cuffie ad alta densità (128-256 elettrodi) che registrano l’attività cerebrale di bambini e adulti, sia in stato di veglia che durante il sonno, fino a un massimo di 24 ore. “La nuova apparecchiatura – ha proseguito Specchio – ha avuto un impiego clinico immediato nei pazienti con epilessia farmacoresistente candidati alla chirurgia e servirà a delineare il futuro delle ricerche in neurologia cognitiva. Ad oggi il Bambino Gesù è l’unico ospedale pediatrico italiano a disporre di questo strumento, il cui impiego richiede un expertise molto specifica”.

Quarantacinquemila notti in albergo per un totale di 4mila famiglie di piccoli pazienti ospitate a titolo gratuito dal 2012 ad oggi, di cui 7 mila solo nel 2018. È il bilancio dell’impegno di Soggiorno Sereno sul fronte dell’assistenza alloggiativa, a cui si aggiunge l’importante donazione per l’acquisto della sofisticata apparecchiatura per il monitoraggio dell’attività cerebrale di bambini con epilessia o con problemi neurocognitivi destinata al Dipartimento di Neuroscienze.

L’incontro del 3 aprile, “Dove dormo stasera?”, svoltosi presso l’Auditorium San Paolo dell’OPBG, è stata un’occasione per l’Ospedale di ringraziare la Onlus del prezioso contributo in favore dei piccoli pazienti e delle loro famiglie. Dopo l’apertura e i saluti a cura di Ruggero Parrotto, Direttore Generale dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e di Federico Vigevano, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze, ha preso parte all’incontro il Presidente Federalberghi di Roma, Giuseppe Roscioli, insieme all’On. Carlo Cafarotti, assessore allo sviluppo economico turismo e lavoro Roma Capitale e all’On. Lorenza Bonaccorsi, assessore al turismo e alle pari opportunità della Regione Lazio.

Il presidente della Onlus Massimo Bettoja, dopo la proiezione di una video-presentazione, ha illustrato la nascita del comitato spontaneo, nato alla fine degli anni ’90 su iniziativa di Sandro Gabbani, giovane albergatore prematuramente scomparso. Soggiorno Sereno è diventata una Onlus nel 2004 per volontà degli albergatori aderenti a Federalberghi Roma con l’obiettivo di ospitare gratuitamente i malati e le loro famiglie negli alberghi della capitale. La collaborazione con l’Ospedale Pediatrico ha preso il via nel 2012. L’Ospedale ha creato una rete di accoglienza formata da case famiglia, istituzioni no profit e associazioni per un totale di 200 stanza e 5 appartamenti messe a disposizione gratuita ogni notte. Dopo di lui, è intervenuta l’anima dell’associazione, la volontaria Rosanna Armellini.

“Questi dieci anni di collaborazione silenziosa - ha dichiarato la Armellini - oggi rivelano che accoglienza non è solo dormire, ma essere seguiti con amore. Nessun malato deve essere mandato via e per garantire tutto questo sono tantissime le colonne portanti. Ringraziarli è per me necessario, dagli albergatori che sono la spina dorsale ai volontari silenziosi, sempre presenti e pronti, fino a tutti gli amici che rendono possibile e concreta questa realtà”. Massimo Lopez, in chiusura, ha allietato la mattinata e i saluti conclusivi.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni