Dodici ospedali italiani in classifica: al primo posto l'azienda ospedaliera di Padova, punto di riferimento per ben 18 gruppi di patologie a bassa incidenza. A seguire il Bambino Gesù di Roma e il Policlinico di Milano

BRUXELLES (BELGIO) – L'Italia è la nazione leader in Europa per l'eccellenza dei suoi ospedali specializzati in malattie rare. A decretarlo è il Consiglio degli Stati Membri per le Reti di Riferimento Europee (European Reference Network, ERN), che il 15 dicembre scorso ha approvato le 23 Reti previste dal primo invito pubblico a presentare proposte (diventate poi 24 il 16 febbraio 2017 con l'ERN eUROGEN n.d.r).

Alla selezione hanno partecipato 26 Paesi (i 25 Stati Membri UE più la Norvegia): 24 le domande pervenute, 370 gli ospedali e quasi 1.000 le unità altamente specializzate coinvolte. La prossima tornata di approvazioni, relativa alla seconda ondata di manifestazioni di interesse del 2016, dovrebbe iniziare a febbraio. Ecco la lista delle reti ERN approvate:

01. BOND - European Reference Network on Rare Bone Disorders
02. CRANIO - European Reference Network on Rare craniofacial anomalies and ENT disorders
03. Endo-ERN - European Reference Network on Rare Endocrine Conditions
04. EpiCARE - European Reference Network on Rare and Complex Epilepsies
05. ERKNet - European Rare Kidney Diseases Reference Network
06. ERN-RND - European Reference Network on Rare Neurological Diseases
07. ERNICA - European Reference Network on Rare inherited and congenital anomalies
08. ERN-LUNG - European Reference Network on Rare Respiratory Diseases
09. ERN-Skin - European Reference Network on Rare and Undiagnosed Skin Disorders
10. EURACAN - European Reference Network on Rare Adult Cancers (solid tumors)
11. EuroBloodNet - European Reference Network on Rare Hematological Diseases
12. EURO-NMD - European Reference Network for Rare Neuromuscular Diseases
13. ERN-EYE - European Reference Network on Rare Eye Diseases
14. ERN GENTURIS - European Reference Network on GENetic TUmour RIsk Syndromes
15. GUARD-HEART - Gateway to Uncommon And Rare Diseases of the HEART
16. ITHACA - European Reference Network on Rare Congenital Malformations and Rare Intellectual Disability
17. MetabERN - European Reference Network for Rare Hereditary Metabolic Disorders
18. PaedCan-ERN - European Reference Network for Paediatric Cancer (haemato-oncology)
19. RARE-LIVER - European Reference Network on Rare Hepatological Diseases
20. ReCONNET - Rare Connective Tissue and Musculoskeletal Diseases Network
21. RITA - Rare Immunodeficiency, Autoinflammatory and Autoimmune Diseases Network
22. TRANSCHILD - European Reference Network on Transplantation in Children (incl. HSCT, heart, kidney, liver, intestinal, lung andmultiorgan)
23. VASCern - European Reference Network on Rare Multisystemic Vascular Diseases
24. ERN eUROGEN - European Reference Network on Rare and Complex Urogenital Diseases and Conditions

Il progetto delle Reti di Riferimento Europee, creato nel 2011, ha l'obiettivo di formare una struttura di gestione per la condivisione delle conoscenze e il coordinamento delle cure sanitarie nell'Unione Europea. Le Reti costituiranno un network di centri di expertise, prestatori di cure sanitarie e laboratori, con un'organizzazione che supera i limiti di un singolo stato. Le ERN promuovono la condivisione e la diffusione di competenze, e rappresentano il mezzo che consentirà ai medici di accedere ad esse superando i confini del proprio Paese, facendo viaggiare l’eccellenza invece del paziente.

La loro creazione metterà in collegamento operatori sanitari altamente specializzati in patologie complesse a bassa o rara prevalenza, quelle che presentano una soglia non superiore a cinque pazienti su 10mila. Si tratta di malattie gravi, a carattere cronico e spesso potenzialmente letali.

La selezione dei centri che faranno parte delle reti ERN ha tenuto conto di diverse caratteristiche delle strutture ospedaliere candidate: la presa in carico e la cura del paziente, l'organizzazione e la gestione del centro, le attività di ricerca, le competenze, i sistemi informativi e una serie di criteri relativi alle specifiche patologie trattate.

Al primo posto c'è proprio l'Italia, con le 18 macro-aree assegnate all'Azienda Ospedaliera di Padova: il centro veneto si piazza davanti a strutture prestigiose come il Karolinska Hospital di Stoccolma, l'Erasmus Medical Centre di Rotterdam, il Necker University Hospital di Parigi e l'Academic Medical Centre di Amsterdam.

Ecco la lista delle strutture sanitarie italiane individuate come centri d'eccellenza che hanno ricevuto maggiori ERN

- Azienda Ospedaliera Padova: 18 ERN
- IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Roma: 15 ERN
- Azienda Ospedaliera Universitaria Senese: 9 ERN
- IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico Milano: 8 ERN
- IRCCS "Giannina Gaslini" – Genova: 7 ERN
- Fondazione IRCCS Policlinico S. Matteo – Pavia: 7 ERN
- Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer – Firenze: 7 ERN
- Azienda Ospedaliero Universitaria "Careggi" – Firenze: 7 ERN
- Fondazione Policlinico Universitario "A. Gemelli" – Roma: 6 ERN
- Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II" – Napoli: 6 ERN
- Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana: 5 ERN
- Azienda Ospedaliera Universitaria Bologna – 5 ERN

Qui è possibile consultare l'elenco completo delle ERN per Rete.

Qui è possibile consultare l'elenco completo delle ERN per Paese.

Qui è possibile consultare l'elenco completo delle ERN italiane

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR 2020 - Instant book

Premio OMaR 2020 - Instant book

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni